Omicidio a Marano, morti padre e figlio

omicidio

Tragico omicidio in pieno giorno a Marano, nella periferia Nord i Napoli. Giuseppe e Filippo Esposito, padre e figlio, sono stati uccisi a colpi di pistola all’interno dell’officina di famiglia. Indagano i Carabinieri

Omicidio in pieno giorno a Marano, nella periferia di Napoli. Sono due le vittime dell’agguato, padre e figlio. Il 30enne Filippo Esposito è morto sul colpo, mentre il padre Giuseppe, di 57 anni e titolare di una autofficina in via Unione Sovietica, è rimasto gravemente ferito. L’umo è deceduto dopo il ricovero nell’ospedale di Giugliano. Dalle prime indagini dei Carabinieri, si deduce che i due si trovavano all’interno dell’officina quando sono arrivati i sicari che hanno aperto il fuoco. Secondo quanto riferiscono alcuni residenti, Giuseppe avrebbe tentato di proteggere il figlio dagli assassini, mettendosi davanti a chi sparava. Risultano ancora ignote le motivazioni dell’atto.
Filippo Esposito aveva un precedente penale per rapina, mentre non risulta alcuna accusa a carico del padre. L’officina, per il montaggio di impianti elettrici, condizionatori e riparazioni auto, si trova in un locale interrato di un palazzo di quattro piani in una zona popolosa di Marano. Al momento dell’ agguato, tuttavia, il vicino mercato ortofrutticolo aveva già chiuso.