Omicidio Della Corte, al killer sono stati concessi ben 5 permessi

omicidio
Fonte: "Obiettivo news"

Omicidio Della Corte: bufera sui permessi concessi al Killer. La famiglia della vittima denuncia. Verifiche in corso sulla vicenda

Secondo quanto traspare dalle ultime informazioni, al killer dell’omicidio del vigilante Franco Della Corte sono stati concessi ben 5 permessi per uscire dall’istituto penale dov’è rinchiuso. Uno di questi, infatti, sarebbe stato utilizzato per sostenere un provino per una squadra di calcio del beneventano.

In un altro, invece, ha pranzato con la famiglia in un ristorante dello stesso comune dove si trova il carcere minorile, in cui sta scontando la pena e dove ha iniziato un percorso di riabilitazione.

Gli ispettori del ministero della giustizia, a seguito delle tante lamentele da parte della famiglia Della Corte, e dei suoi legali, ha deciso di avviare delle attente verifiche in merito alle numerose autorizzazioni concesse. Bisogna capire se l’omicida, Ciro, abbia avuto contatti con soggetti estranei al proprio nucleo familiare.

Nonostante ciò, giovedì mattina, dinanzi alla Corte di appello dei minori, è previsto il giudizio di secondo grado. I tre imputati furono condannati a 16 anni e mezzo e puntano a uno sconto di pena, dopo aver ammesso un omicidio bollato in primo grado come particolarmente crudele.

E’ importante ricordare che l’omicidio in questione avvenne il 3 marzo 2018 e vede i tre ragazzi accusati di aver preso a sprangate il povero vigilante. La guardia morì dopo 12 giorni di pura agonia.