Neonata trovata tra i rifiuti a Calvizzano

Campania in lutto
Immagine di repertorio

Neonata trovata tra i rifiuti a Calvizzano ed è stata immediatamente trasportata all’ Ospedale Santobono del Vomero: si chiamerà Maria

Nel giorno della festa della mamma, una piccola bimba è stata ritrovata abbandonata tra i rifiuti. Questa mattina, alle ore 12,30 nel Comune di Calvizzano in provincia di Napoli, è stata rinvenuta una neonata nei pressi di un bidone della spazzatura. A salvare la piccola, una donna di 26 anni in compagnia della sorella, residenti in zona. Le due donne, avvertendo i rumori dei vagiti del piccolo, hanno cominciato a scavare tra i rifiuti fino a quando non hanno rinvenuto la bimba. La piccola, di carnagione chiara, era avvolta in un telo verde. Inizialmente condotta nell’abitazione delle due donne è stata immediatamente trasferita, presso l’ Ospedale Santobono di Napoli per tutte le cure del caso.

Ospedale Santobono - Vomero.
Ospedale Santobono – Vomero.

Secondo quanto riferito dai sanitari la neonata sta bene e non corre alcun pericolo. Intanto, il Comando dei Carabinieri del Comune di Giugliano, ha avviato le ricerche della madre naturale: nei pressi del luogo del ritrovamento si trova l’Istituto di Suore Calvizzano, forse vero obbiettivo di chi ha deciso di  abbandonare la neonata. Gli investigatori stanno battendo a tappeto tutti gli Ospedali della zona: si pensa che la madre, possa aver avuto un emorragia a seguito del parto.

Intanto, i sanitari dell’ Ospedale Santobono che hanno prestato le prime cure alla piccola, hanno deciso di chiamarla Maria.