6 Giugno 2022

Napoli, tavolini apparecchiati in un cantiere

tavolini apparecchiati

Napoli, tavolini apparecchiati in attesa di clienti. Con una foto scatta la denuncia, a raccontarlo è il consigliere Francesco Emilio Borrelli

Napoli. É accaduto nel centro storico di Napoli, tavolini apparecchiati in attesa dei clienti all’interno di un cantiere in corso. Sono bastati alcuni scatti per far partire la denuncia nei confronti del proprietario del locale, il quale non ha arrestato la sua attività nonostante il disagio delle impalcature e la pericolosità del luogo.

A raccontare la vicenda è stato il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli:

“Alcuni tavolini apparecchiati con cura all’esterno di un ristorante con sedie, tovaglie, pronti ad accogliere i clienti del sabato sera. Nulla di strano se non fosse che ci troviamo all’interno di un’area cantierizzata per lavori stradali con tanto di transenne e divieti. Il pavimento è brullo, con un tombino rialzato vista la mancanza dell’asfalto. Circostanza che non ha scoraggiato i titolari dell’esercizio commerciale ad occupare l’intero cantiere. La foto che ci è stata girata e che ha immortalato questa scena in via dei Tribunali, lato Sedil Capuano, è assolutamente surreale. Si tratta di un caso al limite dell’incredibile del fenomeno dei tavolini selvaggi che, specie in estate, caratterizza diverse strade partenopee. Tuttavia merita una menzione speciale perché ci troviamo di fronte a un caso dove la sicurezza e l’igiene sono evidentemente impraticabili. Bisogna porre la massima attenzione di fronte a questi casi per evitare che incauti avventori possano avere spiacevoli disavventure. Abbiamo segnalato la foto alla Polizia Locale per le verifiche necessarie”.

Leggi anche il seguente articolo: Centro storico continua la violenza: rapinano due ragazze. Arrestati.

SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK E RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITA’, SPORT, CULTURA, EVENTI, POLITICA, CORONAVIRUS, UNIVERSITA’ E TANTO ALTRO ANCORA: CLICCA Q U I E LASCIA UN M I   P I A C E