Napoli Strit Food Festival: ‘no’ al cibo spazzatura



Napoli Strit Food Festival

Parte il Napoli Strit Food Festival; sul lungomare di Via Caracciolo, dal 22 al 24 maggio, l’evento promotore del cibo di strada partenopeo

Partirà con una settimana di ritardo il primo festival della città di Napoli, dedicato allo street food partenopeo. A causare il posticipo dell’evento, l’arrivo del Ciclone Ferox, che in questo fine settimana si abbatterà su gran parte della Campania, minando la riuscita stessa dell’evento. Non più dunque dal 15 al 17 maggio, come programmato in un primo momento, ma la settimana seguente, vale a dire da venerdì 22 a domenica 24 maggio.

Napoli Strit Food FestivalCome nasce? Il Napoli Strit Food Festival prende spunto da un’idea del creatore del brand Jhonnypizzaportafoglio, l’imprenditore partenopeo Giovanni Kahn della Corte, emigrante a Londra negli scorsi anni, al quale va il merito di aver rivoluzionato il concetto di street food, focalizzando l’attenzione sulle eccellenze della sua città: Napoli. Passeggiando per via Caracciolo, sarà possibile imbattersi in numerosi stand gastronomici, ruck, ed apecar presso i quali gli utenti potranno degustare quelle che possono esser definite le icone dello street food partenopeo: dalla celeberrima pizza a portafoglio alle pizze fritte, dalle frittatine di pasta che inebriano perennemente via dei Tribunali, alle eccellenze della intramontabile pasticceria napoletana: i babà e le sfogliatelle. Buone notizie arrivano anche per i celiaci che parteciperanno al Napoli Strit Food Festival: prenderanno infatti parte all’evento anche alcuni stand che distribuiranno i cosiddetti prodotti gluten free.

Appuntamento fissato sul Lungomare di via Caracciolo per il weekend dal 22 al 24 maggio.

Ingresso libero.

 

Leggi anche