Napoli, rinviato il processo per il latitante considerato un killer



napoli
foto tratta da ansa.it

Napoli, è stato rinviato il processo per il latitante considerato un kille. Dalle indagini il latitante si nasconde a Dubai

Ieri a Napoli si è tenuto un dibattito che vede come protagonista un latitante considerato un killer per gli omicidi commessi.

Il latitante in questione si chiama Raffaele Mauriello di anni 23, che sta scappando dalle forze dell’ordine da un anno.

Raffaele Mauriello è considerato un  killer per l’omicidio di Andrea Castello, braccio destro del boss Mariano Riccio, e di avere ferito il guardaspalle Ruggiero Castrese.

L’agguato risale al 14 marzo 2014 a Casandrino, durante la faida intestina degli Amato-Pagano.

Tuttavia, come afferma Ansa.it, il processo a carico di Mauriello non è mai iniziato poiché il colpevole non si è mai presentato in giudizio. Difatti ora è latitante a Dubai.

Pertanto nell’aula 115 del Tribunale di Napoli, il dibattito si è concluso con il rinvio del processo per l’8 aprile 2020 sia per la mancanza di prove certe oltre che del diretto interessato.

Difatti ieri sono stati ascoltati 5 agenti di polizia giudiziaria e un consulente tecnico, ma a causa di  un’incongruenza nelle prove il presidente del collegio giudicate, Giuseppe Provitera della prima sezione Corte di Assise, ha rinviato e disposto nuove ricerche.

Seguici su Facebook, clicca qui. 

 

 

Leggi anche