Napoli, arrestati sei rapinatori travestiti da carabinieri sulla Riviera di Chiaia

Napoli
Napoli, arrestati sei rapinatori travestiti da carabinieri sulla Riviera di Chiaia

Napoli, arrestati sei rapinatori travestiti da carabinieri sulla Riviera di Chiaia. Recuperata la refurtiva formata da contanti, oggetti preziosi e un orologio

A Napoli, gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato sei rapinatori sulla Riviera di Chiaia.

I rapinatori erano travestiti da carabinieri ed avevano puntato una famiglia che abita nelle cosiddette “zone bene” della città.

Difatti questi ultimi hanno mostrato un decreto di perquisizione falso e con tanto di pistola 9×21 puntata, hanno chiesto al proprietario della casa di consegnare spontaneamente la droga che aveva in casa.  L’uomo visto l’insistenza anche brusca e ingannato dalla finta divisa, li ha fatti entrare.

Così i sei ladri sono riusciti a rubare più di 5450 euro in contanti, un orologio e alcuni oggetti preziosi. 

Però non hanno fatto casi della presenza degli agenti della Squadra Mobile partenopea che transitavano per la Riviera.

Difatti, gli agenti hanno notato il via vai di due scooter che si incrociavano tra viale Gramsci e via Riviera di Chiaia. Inoltre i guidatori degli scooter si scambiavano degli sguardi di intesa con una persona ferma all’esterno di uno stabile.

Scoperto le loro intenzioni, gli agenti hanno chiamato altre pattuglie per fermarli.

Infatti non appena i ladri sono usciti dal palazzo per salire su un auto, gli agenti hanno  bloccato ogni via di fuga, sbarrando la strada su entrambi i lati.

Ora Salvatore Mauro (36anni), Alberto Cacace (31anni), Emiliano Brullino (42anni), Paolo Lo Giudice (63anni), Ciro Pizzo e GaetanonVaccaro (43anni) sono in carcere.