28 Dicembre 2022

Napoli, caffè pagato il doppio senza rimborso: “una rapina”

Sta facendo il giro del web la denuncia di una donna che ha pagato per errore un caffè il doppio del prezzo: "è una rapina"

paga il doppio per un caffè

NAPOLI, CAFFÈ PAGATO IL DOPPIO SENZA RIMBORSO – Una donna ha denunciato un fatto accadutole a Piazza Trieste e Trento e sta facendo il giro del web. Si è trovata a pagare per errore un caffè il doppio del prezzo.

Il fatto è avvenuto il giorno della Vigilia di Natale. La donna stava consumando un caffè al banco e ricevendo lo scontrino si è accorta dell’errore, segnalando poi l’accaduto a Gianni Simioli, un conduttore radiofonico.

Dopo aver fatto presente l’errore nel conto, sembrerebbe dal racconto della donna, che nessuno le abbia rimborsato i soldi. A detta dei proprietari del bar, l’errore era stato fatto dalla cassa automatica quindi non era possibile intervenire.

Napoli, caffè pagato il doppio senza rimborso: la vicenda

Il fatto sarebbe andato così, raccontato dalla donna a Simioli: “Vi invio questa segnalazione perché sono rimasta veramente allibita, il 24 con un’amica e due bambine ci siamo recate a piazza Trieste e Trento per un caffè, e purtroppo abbiamo scelto il bar, siamo rimaste senza parole, ci hanno fatto pagare 2.50 un caffè al bancone! Ti allego lo scontrino. Caffè 2.50 Acqua 2.50 Succo di frutta 4.50.

Quando mi sono resa conto del furto ho chiesto che mi fossero restituiti i soldi, mi hanno risposto che era impossibile perché la cassa automatica non prevede restituzione,a che si erano sbagliati ad applicare il tariffario ma che non si poteva fare niente, al massimo ci potevamo sedere!

Ci siamo sedute costrette perché non era nelle nostre intenzioni, ci hanno portato i caffè senza il bicchiere d’acqua, nessun biscottino tipico dal servizio al tavolo e i due succhi alle bambine senza alcuna gentilezza.
Non metterò più piede in quel bar. Pagare 2,50 per un caffè al banco è una rapina!”
.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo: Armando Sparadais ricoverato in condizioni gravi dopo un intervento