Napoli: nuova aggressione nei confronti di una famiglia nigeriana



Napoli
Fonte : la Repubblica Nella foto c'è il basso dove la famiglia vive

Napoli: dei ragazzi hanno cercato di appiccare un incendio nei pressi di un basso abitato da una famiglia di origine nigeriana

Napoli– Una famiglia nigeriana è stata vittima di una nuova aggressione avvenuta nella notte tra mercoledì e giovedì nei vicoli tra il rione Vasto e l’Arenaccia.

Stando a quanto riportato dal quotidiano la Repubblica, un gruppo di ragazzi avrebbe cercato di appiccare un rogo all’ingresso del basso dove vive la famiglia nigeriana. Soltando uno dei ragazzi è stato intossicato dal fumo del rogo.

La donna, di nome Salem, ha riferito ai cronisti della Repubblica le seguenti parole:

“Noi non abbiamo avuto nessuna lite. Io so solamente che quei ragazzi ci guardano storto e ci disprezzano spesso, forse hanno anche capito che ho detto ai miei figli di stare lontano da loro.”

Stando ai racconti della signora, diversi ragazzacci della zona avrebbero tentato di spaventarli più volte.

Mentre le indagini sono in corso, l’associazione 3 Febbraio avverte di un nuovo clima di odio che sta crescende nella città partenopea

«Questa è un’ennesima prova che il razzismo è sempre più criminale. Quindi battersi contro ha sempre più a che fare con il salvare e difendere la vita. Per questo, c’è bisogno di essere uniti e solidali, perché è in gioco oggi l’umanità di tutti. Queste persone sono esposte ad un clima sempre più violento, Napoli deve reagire e ogni episodio deve essere respinto con fermezza».

Invece il portavoce dell’associazione “Indivisibili” non ha dubbi: «Questa famiglia è stata attaccata in quanto soggetti deboli, africani. Bisogna fare scudo, impedire che questa disumanità diventi normalità».

Leggi anche