1 Giugno 2022

Napoli, un minorenne denunciato o arrestato ogni 36 ore perché armato

Napoli

Il bilancio del Comando Provinciale dei carabinieri di Napoli parla chiaro: un minorenne denunciato o arrestato ogni 36 ore perché armato. Negli ultimi 5 mesi sono state sequestrate 365 armi

Ogni 36 ore tra Napoli e provincia un minorenne viene denunciato o arrestato per porto d’armi: è il bilancio del Comando Provinciale dei carabinieri di Napoli degli ultimi 5 mesi. Nello stesso periodo di tempo, inoltre, sono state sequestrate 365 armi.

Non è un mistero che la violenza giovanile e il fenomeno delle baby gang siano un problema della provincia. Nell’ultimo periodo solo molti gli episodi di accoltellamenti come quello di Marechiaro, o di aggressioni immotivate.

In merito a questi continui episodi di violenza da parte dei giovanissimi, il Generale di Brigata Enrico Scandone, comandante provinciale dei carabinieri di Napoli, ha dichiarato:

“Alla luce della recente recrudescenza delle aggressioni fatte con armi in città e provincia, il Comando Provinciale Carabinieri di Napoli ha incrementato i servizi di contrasto all’uso e al porto abusivo di armi. I più giovani, purtroppo, non si rendono conto che portare un coltello non è solo un reato. È pericoloso per gli altri e per se stessi. Una lama può provocare gravi ferite o la morte di qualcuno.

Puntando ai più giovani, stiamo attuando una campagna di sensibilizzazione e prevenzione. Anche nelle scuole. Invitiamo tutti, soprattutto i ragazzi, ad evitare il rischio dell’uso improprio di un coltello. Un coltello ferisce, un coltello uccide, un coltello provoca lesioni che possono essere permanenti. La vita non è un videogioco”.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, Esteri, Attualità, Sport, Cultura, Curiosità e Università seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON: CLICCA QUI. Oppure seguici sui nostri profili Twitter e Instagram per contenuti extra.