Napoli-Liverpool, le pagelle: che gara degli azzurri!



mertens
FOTO: CORRIERE.IT

Vittoria convincente quella del Napoli al San Paolo: grande prestazione della squadra che sovrasta il Liverpool e porta a casa i primi tre punti della Champions

Oggi alle 21.00, l’esordio europeo del nuovo Napoli di Ancelotti contro i campioni della scorsa edizione. La rinnovata sfida tra gli azzurri e i reds sorride ancora una volta alla formazione partenopea che rifila un netto 2-0 agli inglesi.
Molto bene i singoli, ma ottima prestazione di squadra. Ritmi alti da entrambi le parti nel primo tempo, nel secondo 25 minuti di un Napoli che impone il proprio gioco al Liverpool. Bisogna aspettare il minuto 82 per il primo gol, ad opera del solito Mertens che trasforma un rigore guadagnato da Callejon. Dopo circa 10 minuti arriva il 2-0 firmato Llorente: su una disattenzione della retroguardia degli ospiti, lo spagnolo è il più veloce è segna la sua prima rete con questa maglia.

LE PAGELLE:

MERET (7): ancora una buonissima prestazione del portierino azzurro che salva il risultato su un sinistro di Salah, dopo uno svarione difensivo di Manolas . Si fa trovare pronto anche nel primo tempo su Mané.

DI LORENZO (6,5): esordio europeo per Di Lorenzo che dirige bene la fascia destra del Napoli. Qualche giocata nello stretto, poca spinta ma buone coperture.

MANOLAS (6): abbastanza diligente ma non una delle migliori gare per il greco che risulta un po’ troppo avventato in determinate situazioni. Una sua svirgolata stava per regalare a Salah il gol dello 0-1, ma risponde molto bene Meret.

KOULIBALY (7,5): buonissima partita del centrale tuttofare, annienta quasi Salah con diversi interventi chiave: non è da tutti contrastare l’egiziano in velocità. Uno dei principali fautori del ‘clean sheet’ del Napoli.

MARIO RUI (7): quasi impeccabile in entrambe le fasi, chiamato nuovamente a sostituire Ghoulam, stavolta il portoghese si fa trovare pronto contro clienti scomodi come l’attacco dei reds.

RUIZ (6,5): solita qualità e quantità dello spagnolo, ma anche oggi qualche errore di troppo su cambi di gioco e passaggi corti, nonostante tutto una buona gara nel complesso con una doppia occasione iniziale sventata dal portiere avversario.

ALLAN (7): ritorna il ‘mastino’ che si era visto l’anno scorso in Champions recuperare palloni. Dopo tanta corsa e sacrificio, stremato abbandona il campo prematuramente causa crampi – dal 75′ ELMAS (6): un quarto d’ora o poco più per lui. Qualche dribbling e possesso palla in mezzo al campo.

CALLEJON (7): partita in ombra senza grossi guizzi fino all’82, ma come al solito determinante al gioco di tutta la squadra. A dieci minuti dal termine si guadagna il penalty subendo un fallo da Robertson.

INSIGNE (5,5): il capitano del Napoli ancora poco incisivo, non una grande partita offensiva sulla fascia sinistra e perde ogni tanto qualche tempo di gioco. C’è bisogno di recuperare la condizione migliore – dal 67′ ZIELINSKI (6): tocca pochi palloni ma comunque guadagna la sufficienza poiché dopo il suo ingresso la squadra trova qualche spunto offensivo in più.

MERTENS (7,5): sempre ottime le sue prestazioni in quest’inizio di stagione, fa perdere punti di riferimento alla retroguardia avversaria e svaria su tutte le zone dell’attacco. C’è la sua firma sul rigore trasformato valido per l’1-0 dei partenopei.

LOZANO (5,5): il messicano meglio nel primo tempo che nel secondo, ma poco incisivo nel complesso soprattutto poiché servito poco dai compagni. Come Insigne, lascia il campo sullo 0-0 – dal 69′ LLORENTE (7): gol all’esordio in Champions con il Napoli per lo spagnolo. Al 90+2′ clamoroso retropassaggio errato di Van Dijk prende in controtempo i compagni: è Llorente il più lesto a depositare con il destro il pallone in rete da pochi metri.

Seguici su Facebook, clicca qui

Leggi anche