Napoli – Inter vietata ai residenti in Lombardia

napoli

La Lega calcio ha comunicato il blocco dei biglietti, che non saranno venduti a chi risiede in Lombardia: per loro Napoli – Inter solo in tv

NAPOLI, 16 MAGGIO – Sono passati ben cinque mesi dall’ultima partita che vide fronteggiarsi Napoli e Inter.

All’andata, alle spalle di San Siro, il prepartita fu tutt’altro che calmo e pacifico: le due tifoserie si affrontarono e ad avere la peggio fu Daniele Belardinelli, che perse la vita.

Dal 26 dicembre scorso i rapporti tra le fazioni non si sono riappacificati e una gara decisiva come quella di domenica sera è sotto la lente di ingrandimento degli organi preposti alla giustizia.

Appunto per questo motivo, per evitare ulteriori scontri, l’Osservatorio sul calcio ha invitato la Lega Calcio a comunicare all’SSC Napoli il blocco della vendita dei tagliandi per tutti i residenti in Lombardia, in modo da ottenere un minore afflusso di interisti nel territorio campano e permettere un normale svolgimento dell’incontro.

Motivi tutt’altro che calcistici quelli alla base di una decisione ferrea: il pugno duro, ci sentiamo di dire, serve eccome in questi casi. Il calcio è spettacolo, è divertimento, è sport e come tale dovrebbe essere aggregazione e partecipazione: è impensabile che si possa morire per assistere ad una partita di pallone.