Napoli imbiancata: un “buongiorno” tra bellezza e disagi



Napoli imbiancata: un buongiorno inaspettato (o quasi) per i cittadini napoletani che questa mattina hanno dovuto fare i conti con disagi e paesaggi mozzafiato

Napoli, 26 FebbraioNeve, in particolare nelle zone collinari a Napoli, che ha invaso la  nostra città già nelle prime ore dell’alba.

Le città, che si sono trasformate in bellezze non del tutto “mediterranee”, hanno dovuto fare i conti anche con i disagi e con la chiusura di alcuni negozi e scuole.

Per una città che non è abituata a vivere le sue giornate invernali ricoperta dalla neve, non sarà facile in queste ore camminare con i mezzi che si hanno a disposizione. In alcune zone, infatti, come quella ospedaliera del Policlinico o del Cardarelli, a causa del manto stradale scivoloso, tutte le linee Anm in partenza sono state sospese, così come ci comunica la pagina Facebook dell’azienda stessa.

Oltre ai fermi di alcuni mezzi di trasporto, stamattina hanno deciso di sospendere anche le lezioni in alcune scuole delle province del napoletano, come Ottaviano, San Giuseppe Vesuviano, Sant’Anastasia, Pozzuoli. La situazione di allerta era stata già segnalata ieri dalla Protezione civile della Regione Campania che aveva diramato un avviso di criticità delle condizioni metereologiche per la giornata odierna.

La Protezione civile della Regione Campania raccomanda ancora «a Comuni, Province e enti gestori della viabilità, di dotarsi per tempo di adeguate scorte di sale o prodotti adatti per il disgelo, al fine di garantire la viabilità». Infine agli automobilisti si ricorda «di mettersi in viaggio solo se muniti di pneumatici da neve». Il nome di questo disagio, ma anche la causa di paesaggi ricoperti da un manto di neve che le rende ancora più belle, è “Burian“: questa ondata di gelo siberiano che ci ha regalato oggi un “buongiorno” diverso da tutti gli altri. Dovremmo ringraziarlo oppure no? Dipende dai punti di vista, nel frattempo aspettiamo che la situazione si calmi.

Leggi anche