Napoli, il flashmob della Polizia Penitenziaria per il Cotugno

flashmob polizia penitenziaria cotugno coronavirus

Ospedale Cotugno, un flashmob organizzato dalla Polizia Penitenziaria di Napoli. Dicono grazie alle “forze bianche”

NAPOLI – Oggi avanti all‘Ospedale Cotugno di Napoli le forze armate della Polizia Penitenziaria si stringono intorno al personale sanitario. Ieri l’omaggio dei Vigili del Fuoco e della Polizia Locale.

Si ringrazia come si può, mantenendo le distanze ma facendosi sentire: sirene e clacson a tutta forza. La dedica è stata fatta per tutti i medici e gli infermieri che stanno lottando per salvare vite umane sacrificando tutto, vivendo ore estenuanti e faticose.

Questa mattina una distesa di auto della Polizia Penitenziaria ha raggiunto l’Istituto Malattie infettive a sirene accese. Tutti si sono riuniti davanti al comandante del Nucleo Provinciale Traduzioni e Piantonamenti di Napoli (NOTP) Pasquale Colucci. Ha donato agli operatori lo stemma del corpo con una particolare dedica.

Come riporta il quotidiano Vesuviolive: « Al personale dell’ospedale Cotugno con stima e riconoscenza dal Notp Secondigliano. Gli uomini del NOTP hanno un rapporto costante con i sanitari del Cotugno che ospita un reparto detentivo. Tra le funzioni del Nucleo, c’è quella di accompagnare in ospedale i detenuti e, tra questi, i contagiati dal Covid–19. Una collaborazione tra operatori di prima linea su fronti diversi, che ha visto il personale sanitario, nonostante le difficoltà del momento, sempre disponibile e professionale. »