Napoli, coprono buca con asse di legno, ma anziano inciampa e muore

Napoli

Napoli – Tragedia a pochi passi da Porta Capuana: un anziano è morto dopo essere inciampato in una tavola di legno che era stata collocata in strada per coprire una buca sul marciapiedi

Non solo la strada, purtroppo, anche i marciapiedi a Napoli sono zeppi di buche, pericolose per l’incolumità di quei cittadini che girano la città non motorizzati. Infatti ieri, una di queste è stata fatale. Intorno alle 13.00, in via Tristano Caracciolo, a pochi passi da via Cesare Rosaroll e Porta Capuana (nel centro storico di Napoli) è accaduto il disastro.

Un uomo anziano di 83 anni è inciampato in una tavola di legno che era stata riposta in strada per coprire una buca sul marciapiede. L’uomo è morto subito dopo. Questa tragica fatalità ripropone il problema della manutenzione stradale in una città le cui strade sono ormai ridotte a una gruviera. La negligenza del comune di Napoli questa volta è stata mortale.

L’asse, stando alla ricostruzione e agli accertamenti fatti dagli agenti di Polizia, non era stata posta lì dal Comune bensì da un immigrato pakistano, gestore di un call center per chiamare all’estero a prezzi modici, per evitare che qualcuno potesse cascare nella buca sulla quale chiaramente chi di competenza non era intervenuto.