Napoli, banda di motorini impazzita in tangenziale: viaggiavano tutti contromano



contromano motorini

Carrellata di motorini viaggiavano contromano questa notte sulla tangenziale di Napoli. Ecco cosa è successo

Erano in 5, cinque scooter impazziti che hanno viaggiato a tutta velocità e perlopiù contromano sulla tangenziale di Napoli, tratto Agnano/Pozzuoli. Erano intorno alle 2.30 quando hanno iniziato a sfrecciare oltre i 100 km/h, ognuno di questi con una persona in più a bordo. Una tragedia è stata così sfiorata, considerando anche che alcuni degli scooter correvano a fari spenti.

La segnalazione è arrivata da un’automobilista che ha assistito alla scena, ma quando la Polizia Stradale è intervenuta i motorini si erano già dileguati. Si stanno ora analizzando i video che riprendono l’accaduto per risalire al numero di targa degli autori e alle cause che hanno portato a compiere un atto folle di questo genere. Tra le ipotesi della polizia sembrerebbe che i motorini abbiano fatto prima benzina e che poi siano usciti contromano dalla stazione di servizio, per poi iniziare una corsa dovuta o ad un inseguimento o ad una loro stupida bravata.

Alcune delle auto che hanno incrociato gli scooter impazziti hanno viaggiato per un bel tratto di strada con movimenti a zig zag per evitare l’impatto. E’ quindi solo per fortuna e per la prontezza di alcuni automobilisti che si è evitata la tragedia e non si sono registrate vittime.

Quanto successo riporta subito alla mente l’episodio del dj puteolano Aniello Mormile che percorse con l’auto quello stesso tratto di strada schiantandosi contro la vettura di Aniello Miranda, rimasto ucciso proprio come Livia Barbato che era in macchina con il dj.
Intanto seguiranno aggiornamenti circa le indagini aperte sulla natura delle intenzioni degli scooter e per risalire alle identità dei ragazzi.

Leggi anche