Napoli, 21enne infrange i domiciliari perché si sentiva solo



napoli

Napoli, 21enne infrange gli arresti domiciliari perché si sentiva solo. Ora è in attesa di giudizio

Ieri, a Napoli, un giovane di 21 anni è scappato dai domiciliari per solitudine.

I carabinieri della stazione del quartiere di Ponticelli, alla periferia della città, hanno trovato il ragazzo seduto su una sedia a parlare con altre persone.

Come afferma Ansa.it, il giovane 21enne, Vincenzo Junior Mazio, era agli arresti domiciliari e uscendo di casa ha infranto le regole facendo scattare l’allarme. Allarme che ha avvertito i carabinieri dell’inflazione.

La motivazione dell’evasione è dovuta da un’esigenza personale del ragazzo ovvero: non voleva stare più solo e aveva bisogno di parlare con qualcuno.

Difatti le norme degli arresti domiciliari impediscono alla persona di uscire dalle mura di casa e di ricevere visite esterne non autorizzate.

Pertanto, ora Vincenzo Junior Mazio si trova di nuovo ai domiciliari in attesa della sentenza del giudice.

 

Leggi anche