Napoletani scomparsi in Messico, la denuncia: venduti dalla Polizia

napoletani scomparsi in Messico

Parla il figlio di uno dei 3 napoletani scomparsi in Messico, Francesco Russo: li hanno venduti per 43€

Napoletani scomparsi in Messico: la trama della sparizione diventa ancora più oscura. Ai colleghi di Radio Rai1, parla Francesco Russo, figlio di Raffaele, uno dei tre connazionali scomparsi in Messico lo scorso 31 gennaio e di cui si sono perse le tracce: “i Poliziotti li hanno venduti per 43 euro di m…”, ha dichiarato il figlio di Raffaele.

Secondo le indagini portate avanti dagli inquirenti messicani in coordinamento con quelli italiani, alcuni agenti avrebbero venduto i nostri tre connazionali al Cartello di Jalisco Nuova Generazione, una delle più feroci organizzazioni criminali operanti nel paese e nel Sud America.