Musei sotto l’albero



musei

Il mese di dicembre propone dieci mostre imperdibili in alcuni degli oltre settanta musei e siti d’interesse napoletani, tra cultura e tradizione

I musei di Napoli, sempre ricchi di cultura e di visitatori, tornano ad essere protagonisti in questo ricco mese di dicembre. Al palazzo Zevallos Stigliano è presente un’esposizione dell’artista Antonello da Messina, visitabile dal 5 dicembre al 10 gennaio 2016, concessa dal Museo Civico d’Arte Antica di Palazzo Madama a Torino.

Al museo d’Arte contemporanea Donnaregina è possibile visitare tre mostre:  “Daniel Buren – Axer / désaxer“, presente fino al 4 luglio 2016, “Marco Bagnoli – la voce“, fino al 29 febbraio 2016 e “Mark Leckey. Desiderata (in media res)“, fino al 18 gennaio 2016. Al museo Pan sono esposte, fino al 10 gennaio 2016, 80 fotografie e 3-4 ore di video su Pino Daniele, ad opera del fotografo Alessandro D’Urso. Nel complesso monumentale di San Domenico Maggiore fino al 10 gennaio 2016 si terrà “Magna“, una mostra agroalimentare interattiva sulla gastronomia napoletana, con degustazione dei prodotti tipici.

La mostra “I Capolavori della Città Metropolitana di Napoli” si dividerà, invece, tra due importanti sedi quali: la sala Cirillo di Palazzo Matteotti e la Reggia di Portici sul piano nobile del palazzo. Saranno in esposizione tanti capolavori di Palizzi, Migliaro, Girosi, Altamura e tanti grandi artisti, preziosi testimoni della storia di Napoli. Al Museo Correale di Sorrento è in corso, e sarà presente fino al 31 gennaio 2016, la mostra dei primi lavori di un importante artista del Seicento, Salvator Rosa, dal nome  “Il giovane Salvator Rosa. Gli inizi di un grande Maestro del ‘600 europeo“. I capolavori degli anni giovanili dell’artista sono esposti a quattrocento anni di distanza dalla nascita del grande maestro napoletano. All’Anfiteatro di Pompei gli amanti della classicità potranno seguire, fino al 10 gennaio 2016, l’itinerario “Rapiti alla morte.

I calchi – le fotografie”, esposizione dei calchi degli abitanti di Pompei su una singolare piramide posta al centro del grande anfiteatro pompeiano. Una mostra virtuale gratuita, “Pompei e Ercolano, vita all’ombra del Vesuvio”, si terrà in Villa Regina a Boscoreale. Venti installazioni multimediali saranno volte a ricostruire la vita degli abitanti della costa vesuviana. In conclusione, per la prima volta in Italia, avrà luogo una mostra sull’arte contemporanea gallese al Cam di Casoria, attiva a partire dall’11 dicembre 2015 fino al 30 gennaio 2016.

Musei da vivere in un clima festivo come quello natalizio. La cultura, stavolta, è sotto l’albero.

Leggi anche