Muore a 29 anni per un bypass gastrico: aperta un’inchiesta

muore
Fonte immagine: vesuviolive.it

Tragedia nel napoletano: Raffaele muore a 29 anni a seguito di un intervento di bypass gastrico per dimagrire. Aperta un’inchiesta

NAPOLI, 15 APRILE – È una tragedia avvenuta lo scorso sabato, a seguito di un lungo calvario vissuto tra interventi chirurgici e rianimazione. Raffaele Arcella, 29enne originario di Caivano ma residente a Crispano, muore dopo un intervento di bypass gastrico.

Raffaele aveva deciso di sottoporsi, lo scorso 28 marzo, all’intervento nella clinica Trusso di Ottaviano con l’intento di perdere peso. A seguito dell’operazione, però, le condizioni del 29enne si aggravano: accusava febbre e difficoltà respiratorie.

I medici della clinica decidono, quindi, di sottoporre Raffaele ad un secondo intervento con scarsi risultati. Trasferito d’urgenza al reparto di rianimazione del Policlinico II di Napoli, il giovane si trovava in pericolo di vita.

Un ultimo, disperato, tentativo avvenuto nel nosocomio napoletano: i medici lo sottopongono ad un’altra operazione per salvargli la vita ma invano. Raffaele è deceduto il pomeriggio di sabato scorso.

La vicenda è stata denunciata dalla famiglia del giovane, per scoprire quali cause ed eventuali errori possano aver contribuito al decesso del loro caro.

Sulla tragica vicenda, la procura di Nola ha aperto un’inchiesta. La cartella clinica è stata sequestrata e nelle prossime ore verrà effettuata l’autopsia. Si tratta di verificare, con le opportune indagini, se si possa essere trattato di un caso di malasanità.