24 Dicembre 2022

Milleproroghe, il Governo approva il Decreto. Novità per i trasporti

Ecco tutte le novità del Decreto Milleproroghe riguardanti il settore imprese e trasporti. La lista delle auto che non potranno più circolare

decreto milleproroghe

Il Governo presieduto da Giorgia Meloni è in procinto di terminare i lavori da ultimare entro la fine dell’anno. La strada verso l’approvazione della Legge di Bilancio, nonostante alcuni intoppi, sembra stia per arrivare al termine. Intanto, il 21 dicembre è già stato approvato il nuovo decreto Milleproroghe. Proprio come suggerisce il nome, con “Milleproroghe” si intende un decreto che tratta numerose questioni di vario genere. E, in particolare, la proroga di alcune di queste.

In questo articolo discutiamo del settore imprese e trasporti. Come riporta anche QuiFinanza.com, il Governo ha prorogato fino al 31 dicembre 2023 il termine per le imprese per la consegna dei beni strumentali acquistati entro il 31 dicembre 2022. Prorogata allo stesso termine, inoltre, la possibilità per le imprese che hanno filiali oppure esportano beni in Ucraina, Bielorussia o Russia di chiedere cofinanziamenti a fondo perduto.

Per quanto riguarda il settore trasporti, il nuovo Decreto contiene una norma che riguarda il settore dei trasporti pubblici. Il divieto di circolazione per i veicoli a motore classificati come M2 e M3, che siano alimentati a benzina o gasolio Euro 2 e siano adibiti a servizi di trasporto pubblico locale, è stato, infatti, spostato al primo gennaio 2024. Infine, il nuovo Decreto ha esteso al prossimo anno la durata di uno stanziamento di un fondo. E, in particolare, dello stanziamento del fondo di 40 milioni di euro per l’installazione delle colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

Fonte foto: Geopop.it.

Leggi anche: Arretrati stipendio docenti: ecco quando arriveranno.