Melito: il Sindaco Carpentieri vuole trasferire presso gli immobili del Parco Guerra il presidio dell’ASL NA2 Nord

Melito

Melito: Il Sindaco Carpentieri incontra il Direttore Generale della ASL NA2 Nord per proporgli il trasferimento del presidio sanitario in una nuova sede più consona alle esigenze dei cittadini

Carpentieri
Carpentieri

Ieri mattina presso la Direzione Generale dell’ASL Na2 Nord il Sindaco di Melito di Napoli, Venanzio Carpentieri, ha incontrato il Direttore generale dell’Asl Antonio D’Amore ed il suo staff per discutere del trasferimento del presidio sanitario di Melito, attualmente situato nella sede storica del Comune in P.za Santo Stefano, che oramai risulta insufficiente alle esigenze della popolazione del comune intanto cresciuta nel tempo.

Il Comune di Melito ha acquisito al suo patrimonio gli immobili dell’intera area del Parco Guerra, destinati a demolizione se il Consiglio non decide di destinarli ad una pubblica utilità.

L’idea del Sindaco Carpentieri è quella di poterci trasferire il presidio sanitario del Distretto 40 dell’Asl NA2 Nord e poter così creare un polo di servizi per i cittadini melitesi “restituendo, in questo modo, alla città quanto illegalmente sottrattole anni addietro”, come scrive in un post sulla sua pagina Facebook.

D'Amore
D’Amore

Da questa idea nasce l’incontro per prospettare al direttore D’Amore la possibilità di trasferire il distretto nella nuova sede e concedere maggiore spazio e migliore fruibilità alla cittadinanza, potenziando i servizi socio sanitari sul territorio.

Il Sindaco dichiara che nei prossimi giorni sarà effettuato un sopralluogo congiunto dei tecnici del Comune di Melito con personale della Asl per individuare gli interventi necessari a rendere gli attuali immobili coerenti con le nuove funzionalità.

Il primo cittadino Venanzio Carpentieri da noi interpellato riguardo la tempistica per la realizzazione di questo progetto ci ha dichiarato che: “all’esito del sopralluogo saranno definite le modalità della concessione degli immobili e la natura degli interventi necessari per renderli fruibili per le esigenze del distretto e all’uso per il pubblico” ha aggiunto inoltre “auspico che una volta effettuato il sopralluogo il passaggio dovuto in consiglio per formalizzare la destinazione d’uso dell’area del c.d. Parco Guerra avvenga in tempi brevi” termina augurandosi che il tutto proceda nel migliore dei modi “mi sentirei soddisfatto se nel giro almeno di sei mesi si possa concludere tutto l’iter ed offrire ai cittadini melitesi un migliore e più ampio servizio di assistenza”.