Mattarella a Napoli incantato dalla Cappella Palatina



Mattarella
Foto: Il Mattino

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stato ieri a Napoli al convegno “Europa: Radici, Ragioni, Futuro” tenutosi al Palazzo Reale. Successivamente, la visita alla Cappella Palatina da cui rimane incantato

Napoli rimane una delle destinazioni preferite del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Lo ha dimostrato ancora una volta ieri con la seconda visita nel giro di otto giorni, dopo che il 20 settembre scorso aveva ricevuto il Presidente della Repubblica Federale Tedesca Frank Walter Steinemeier a Villa Rosebery, residenza napoletana del Capo dello Stato. Nella giornata di ieri, invece, la partecipazione al convegno “Europa: Radici, Ragioni, Futuro” organizzato dalla federazione nazionale dei Cavalieri del Lavoro. Dopo il convegno, il Presidente si è trattenuto per una breve visita al Palazzo Reale dove è rimasto incantato dalla Cappella Palatina.

Al convegno erano presenti anche il Presidente della Regione Campania Vincenzo de Luca, il Sindaco di Napoli Luigi De Magistriis, il Ministro degli Affari europei Enzo Amendola e il presidente dell’Abi Antonio Patuelli. Anfitrione del convegno è stato Antonio D’Amato, presidente della federazione dei Cavalieri del Lavoro. Proprio quest’ultimo, dopo aver salutato e omaggiato il Presidente Mattarella, ha sottolineato il ruolo fondamentale dell’Italia nelle vicende europee. Per D’Amato, l’Italia può assolvere a questo compito solo “se autorevolmente affronta le proprie contraddizioni, fa le riforme necessarie e riesce soprattutto a ridare anche al Mezzogiorno una piena visione di integrazione in un processo che non può che essere tutto italiano per un’Europa più forte“.

L’attenzione del Presidente Mattarella verso Napoli

Dopo la chiusura del convegno, il Capo dello Stato si è trattenuto per una visita al Palazzo Reale, accompagnato dal Sindaco De Magistriis. Ed è proprio il Sindaco a riportare l’incanto e lo stupore che hanno pervaso il Presidente Mattarella nell’ammirare la Cappella Palatina: “È rimasto affascinato dalla Cappella Palatina e da altre opere d’arte davanti alle quali si è soffermato e ancora una volta ha avuto parole straordinariamente lusinghiere per la città”.

La grande attenzione del Presidente verso la città viene ulteriormente confermata dalle altre visite in programma. Ancora De Magistriis conferma che Mattarella vede in Napoli un cardine per l’Italia e per l’Europa: “È prevista la sua presenza anche sabato prossimo a Portici e il 4 novembre in occasione delle celebrazioni per le forze armate. Tutta questa attenzione del Presidente verso Napoli conferma che la città può avere un ruolo guida nella costruzione della nuova Europa“. Un occhio di riguardo confermato anche dalla scelta di ricevere il Presidente della Repubblica Federale Tedesca Frank Walter Steinemeier a Villa Rosebery il 20 settembre.

Il Presidente Mattarella si è poi diretto verso la stazione centrale per fare ritorno a Roma. Tanti gli applausi rivolti dai napoletani al Capo dello Stato che confermano un grande affetto reciproco. Prima della partenza c’è stato anche il tempo di qualche selfie e la promessa di un repentino ritorno.

Seguici su Facebook. Clicca qui.

Leggi anche