Marigliano, uomo smaltiva i rifiuti bruciandoli nel forno

marigliano
foto tratta da Ansa.it

Marigliano, un uomo smaltiva i rifiuti incenerendoli in un forno di un ex panificio. Allertati i militari per la troppa puzza

A Marigliano è stato arrestato un uomo che ha inventato un nuovo modo per smaltire i rifiuti.

Tuttavia il metodo alternativo causa delle conseguenze a livello salutare e sociale.

Difatti, l’uomo di 88 anni smaltiva i rifiuti incendiandoli all’interno di un forno di un ex panificio.

L’uomo inceneriva rifiuti di vario genere, come scarti domestici e agricoli. Questi scarti, una volta bruciati, generavano un fumo nero dall’odore nauseante che fuoriusciva dalla canna fumaria alta circa venti metri.

Pertanto i cittadini residenti vicino alla struttura si sono preoccupati del forte odore proveniente dalla struttura ed hanno subito allertato i militari.

Infatti, i Carabinieri Forestali sono intervenuti sul posto ed hanno subito iniziato la perlustrazione della struttura.

Come afferma Ansa.it, i carabinieri hanno trovato nella camera di combustione della struttura scarti carbonizzati di vario genere che l’uomo stava accumulando per gettarli nel forno.

Pertanto i Carabinieri hanno sequestrato la struttura ed oggi hanno denunciato l’88enne per combustione illecita.

Del resto le motivazioni di tale atto sono ancora ignote. Probabilmente sarà stato spinto dalla demenza senile, vista l’età..

FOTO dell’Arma dei Carabinieri