Home Cronaca Mare pulito, la dura sfida di Portici ed Ercolano

Mare pulito, la dura sfida di Portici ed Ercolano

Covid-19

Italia
561,380
Totale casi Attivi
Updated on 15 January 2021 15:16

Mare pulito, è la sfida che Portici ed Ercolano si sono imposti di vincere piegando il sistema delle fogne a cielo aperto che scaricano direttamente nel golfo, tra lo sdegno dei cittadini e la rabbia di chi combatte da anni

[ads1]

Gli anni passano, i consigli comunali cambiano ma i problemi, purtroppo, non si risolvono mai come quello del mare pulito.

Che città come Portici ed Ercolano non abbiano niente da invidiare ad altre mete turistiche italiane è imagecosa nota. Gli scavi di Ercolano, il museo di Pietrarsa o l’amenità di luoghi come il Porto del Granatello sono solo alcuni dei motivi che spingono migliaia di turisti stranieri (ma non solo) ogni anno a visitare questi comuni siti nel napoletano, per non parlare dell’affluenza di studenti dovuta alla presenza sul territorio porticese della facoltà di Agraria dell’Università Federico II di Napoli.

Le istituzioni, però, riservano poca cura al raggiungimento e al mantenimento della salubrità e della bellezza di questi luoghi che nonostante ciò continuano ad essere il fiore all’occhiello della regione Campania.

Ieri 9 Giugno sono venute alla luce, probabilmente anche a causa del mal tempo di questi giorni che ha peggiorato la situazione, delle vere e proprie fogne a cielo aperto, scarichi abusivi in via Madonnelle e in via Achille Consiglio ad Ercolano, al confine con Portici nei pressi del lido Arturo. Fogne che non permetto di mantenere il mare pulito. A sollevare il problema, ancora, una volta è stato Francesco Portoghese, ex consigliere comunale e tutt’oggi attivista che si batte per questo problema dal 2008.

In sette anni di lotta, Portoghese è riuscito a far eliminare 3 scarichi abusivi (provando a rendere il mare pulito a sicuro), ma la situazione non è ancora definitivamente risolta e lui non si arrende. Oggi presenta un’ulteriore denuncia (altre erano state presentate l’anno scorso di questi periodi) che adesso si trova in procura.

Fortunatamente, la Polizia Municipale di Portici e quella di Ercolano si sono già attivate e la cosa fa ben sperare per un pronto intervento .

Gli scarichi abusivi sono solo la punta di un iceberg che va dalla balneabilità o meno del mare, alla poca pulizia dei luoghi fino alla turbolenza della “movida” serale, tutti problemi che affliggono i cittadini e che si spera al più presto trovino soluzione.

Il mare pulito dovrebbe essere la priorità assoluta per località di fama turistica come Portici ed Ercolano.

[ads2]

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE