Dom - 29 Maggio 2022
HomePrima PaginaMade in Sud le interviste dei protagonisti

Made in Sud le interviste dei protagonisti

Covid-19

Italia
721,575
Totale casi Attivi
Updated on 29 May 2022 6:19

Made in Sud, continuano i nostri incontri con i protagonisti del programma televisivo comico di Rai 2, incontrando anche gli esordienti

Made in Sud è la trasmissione che oramai fa da fucina al settore della comicità, ponendo alla grande ribalta i nuovi comici che spesso hanno alle spalle già altre esperienze personali e all’attivo ore di scuola teatrale, tra queste quella del Teatro Cilea di Napoli.
Tra “vecchie” conoscenze e new entry oggi la nostra testata ha incontrato alcuni comici a cui abbiamo posto qualche domanda.

Paquale Palma

All’attivo interpretazioni con Siani, gli Artetetca, Sal Da Vinci, nonché autore per Andrea Sannino, ma prima di tutto questo, come nasce professionalmente Pasquale Palma?

Pasquale Palma
Pasquale Palma

<<Pasquale Palma nasce bene. Si ringrazia il ginecologo di famiglia, il dottor Girolamo, che nel momento in cui mi tirò fuori dal ventre materno, guardandomi negli occhi con tono solenne esclamò: “Ma tu sei un artista! Sono sicuro che un giorno parleranno di te su giornali importantissimi.” E mi sembra che abbia avuto ragione, no? 
Soprattutto sulla seconda frase. E con quella benedizione addosso ho cominciato a intraprendere questa strada, prima con l’animazione nei villaggi turistici, poi con il teatro, la televisione e anche il cinema. Il mio sogno nel cassetto? Rendere fiero di me il dottor Girolamo>>.

Dai primi personaggi creati a scuola fino a “Vivo D’Angelo” per poi approdare a Eddy Scampia e oggi a “Guardame a me”, il percorso non è stato breve, come sceglie i suoi personaggi?

<<Le mie idee nascono sempre da qualcosa che mi colpisce. Inventare un personaggio o uno sketch nuovo è sempre come iniziare una storia d’amore. Quindi prima c’è il corteggiamento, poi la passione e infine, si convola a nozze. Speriamo di non incappare in qualche divorzio perché gli alimenti agli ex personaggi sono spese non da poco.
Tutti i personaggi mi hanno dato qualcosa e il personaggio più bello è quello che ancora devo scrivere. Mi date una mano?>>.

Cabaret, Cinema, Teatro, quali i prossimi impegni?

<<Ho in mente di portare il teatro in televisione, di portare il cabaret al cinema, ma soprattutto di portarmi ‘na cosa di soldi a casa. Sai come è! È un periodo un po’ così>>

After 19

After 19
After 19

Nuova realtà  comica di Made in Sud, un collettivo di giovani composto da Emanuel Ceruti, Serena D’Alessio, Mattia D’Ambrosio, Francesco De Mase, Andrea Iovino, Giovanni Sansone e Silvia Uras.

Nuovo gruppo tra le novità 2022 di Made in Sud, raccontateci un po’ chi siete e quali sono i vostri progetti

Silvia Uras : <<siamo dei giovani che amano il teatro, io e Emanuel siamo nati dal web, mentre gli altri studiano al teatro Cilea. Ci siamo incontrati tutti al laboratorio comico di Made in Sud e Nando Mormone e Mino Abbacuccio hanno pensato bene di metterci insieme, essendo giovani e volti nuovi. Cerchiamo di dare il massimo in questa nuova esperienza, sperando che i nostri sketch portino un po’ di allegria e felicità e facciano riflettere un po’ i giovani, facendogli capire che gli anni (di pandemia n.d.r.) che abbiamo perso sono solo un motivo in più per riprenderci al massimo e dare il meglio di noi. Insieme ci troviamo molto bene, c’è molta sintonia ed io sono molto contenta di poter far parte di questa novità>>;

Emanuel Ceruti: <<con Made in Sud speriamo di collaborare ancora insieme, questa è la nostra speranza, perché essendo un collettivo di giovani ci fa piacere poter stare insieme, crescere soprattutto insieme sia sul web e in futuro speriamo anche in TV, come già sta accadendo grazie a Nino Mormone e Mino Abbacuccio che hanno creduto in noi e ci hanno messo insieme e quindi chissà se in futuro ci sarà anche occasione di fare altri progetti insieme… speriamo!>>;

Serena D’Alessio: <<di noi posso dire che le nostre esperienze comuni sono teatrali, la mia prima esperienza televisiva è stata grazie Nando Mormone e Mario Esposito per Canale 21 con “Koprifuoco”. Mentre per Emanuel non è la prima esperienza televisiva per gli altri invece lo è, ma siamo contenti di viverla insieme perché siamo tutti giovani e ci fa piacere trasmettere questo messaggio anche agli altri giovani, di credere nei propri sogni>>.

Segui le notizie qui

Latest Posts

ULTIME NOTIZIE