Luigi Di Maio rischia l’espulsione dall’ordine dei giornalisti della Campania

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio iscritto all’ordine dei giornalisti pubblicisti della Campania rischia di essere espulso. Di seguito le motivazioni

In seguito a quanto detto dal vicepremier e ministro dello sviluppo Luigi di Maio nel giorno dell’assoluzione del sindaco di Roma, Virginia Raggi, offendendo i cronisti e annunciando una sua legge sull’editoria, verrà preso un serio provvedimento nei confronti del nostro giornalista pubblicista.

Le parole di Di Maio hanno scatenato la reazione di Carlo Verna, presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti:
Gli insulti del ministro Di Maio si commentano da soli come è stato già stigmatizzato dai colleghi della Fnsi. Sono espressi nell’esercizio del suo mandato e per questo non prendo iniziativa di trasmetterli al consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti della Campania a cui è iscritto”. 

“Seguiranno quindi le procedure previste dalla normativa vigente. Pertanto anche dopo le numerose segnalazioni giunte, gli atti saranno trasmessi al Consiglio disciplina regionale, così come previsto dalle norme”.

Conclude poi affermando: “da presidente gli chiedo di valutare seriamente la possibilità di lasciare spontaneamente la nostra comunità”.