Home Attualità Lockdown in vista? Galli: "i nostri reparti somigliano a quelli di marzo"

Lockdown in vista? Galli: “i nostri reparti somigliano a quelli di marzo”

Covid-19

Italia
169,302
Totale casi Attivi
Updated on 22 October 2020 21:37

Nell’intervista odierna rilasciata al Corriere della Sera, il Professor Massimo Galli ha espresso tutta la sua preoccupazione per la situazione attuale. “Tutto quello che non è necessario deve essere assolutamente evitato”

La curva epidemiologica sta crescendo in maniera esponenziale. La “seconda ondata”, ampiamente prevista da tutta la comunità scientifica, è ormai nel pieno della sua attività. Ciò che preoccupa ancora di più è il fatto che, nonostante i numeri spaventosi di questi giorni, non ci troviamo ancora nella fase acuta. I contagi cresceranno e, di concerto, anche i pazienti da ricoverare in terapia intensiva e sub-intensiva. E a proposito di questa situazione, il professor Massimo Galli, primario di malattie infettive all’ospedale Sacco di Milano, ha voluto esprimere senza freni la sua amarezza in un’intervista rilasciata oggi al Corriere della Sera.

In ospedale – afferma Galli – lo sconforto, nel personale, è tangibile. Il reparto, almeno da noi, somiglia già molto a quello dello scorso marzo“. Amarezza, frustrazione e una forte preoccupazione emergono dalle parole del primario, molto attivo sin dall’inizio della pandemia sul fronte della comunicazione sugli organi di stampa e in tv.

Qualcuno, alla sola idea di rivivere quella esperienza, non ha trattenuto le lacrime“, dice, sottolineando lo stato d’animo degli operatori sanitari. I contagi da coronavirus Sars-CoV-2 aumentano in maniera esponenziale e, con questi, i ricoveri. Viviamo un “déjà vu che avremmo volentieri evitato, che impatta su tutti noi anche psicologicamente“.

Cosa fare, dunque? “Tutto quello che non è essenziale ed è potenzialmente pericoloso – tuona Galli – come occasione di diffusione del virus dovrà necessariamente essere evitato per la sicurezza di tutti“. Parole nette che non lasciano tanto spazio a personali interpretazioni. Un nuovo lockdown sarebbe devastante per la tenuta del nostro tessuto socio-economico, dopo aver perso circa 47 miliardi al mese nelle prime fasi della pandemia (dati Svimez). Ma a questo punto non si può più escludere nulla.

LEGGI ANCHE: CRISI TERAPIE INTENSIVE, I DOCUMENTI CHE INCHIODANO ARCURI: “HA SPRECATO TRE MESI”

Seguici su Facebook. Clicca qui.
Seguici su Instagram. Clicca qui
Seguici su Twitter. Clicca qui.

Latest Posts

Napoli-AZ (0-1): Gattuso stecca la prima in Europa – LE PAGELLE

Napoli-AZ (0-1), male la prima Europea per gli azzurri: le pagelle della sfida di Europa League a cura della Redazione di NAPOLIZONNapoli-AZ: gli azzurri...

Vajasse Rap 2.0, Federico Salvatore chiama Clementino per la nuova versione del noto pezzo

Sarà online sabato la versione riveduta e corretta di Vajasse Rap, storico pezzo del cantautore napoletano Federico Salvatore Da una parte Federico Salvatore, storico cantautore...

Sindaco del vesuviano: “Stop alle notizie fasulle”

Il sindaco di San Giorgio a Cremano in una diretta Facebook ha fatto un appello ai cittadini: "Eliminate le notizie fasulle" Il sindaco di San...

Area Nord, troppi contagi. I medici: “Situazione drammatica”

Area nord di Napoli, i contagi sono cresciuti vertiginosamente dal 10 al 20 ottobre. Per i medici è una situazione quasi drammatica Napoli Area Nord:...

ULTIME NOTIZIE

Napoli-AZ (0-1): Gattuso stecca la prima in Europa – LE PAGELLE

Napoli-AZ (0-1), male la prima Europea per gli azzurri: le pagelle della sfida di Europa League a cura della Redazione di NAPOLIZONNapoli-AZ: gli azzurri...

Vajasse Rap 2.0, Federico Salvatore chiama Clementino per la nuova versione del noto pezzo

Sarà online sabato la versione riveduta e corretta di Vajasse Rap, storico pezzo del cantautore napoletano Federico Salvatore Da una parte Federico Salvatore, storico cantautore...

Sindaco del vesuviano: “Stop alle notizie fasulle”

Il sindaco di San Giorgio a Cremano in una diretta Facebook ha fatto un appello ai cittadini: "Eliminate le notizie fasulle" Il sindaco di San...

Area Nord, troppi contagi. I medici: “Situazione drammatica”

Area nord di Napoli, i contagi sono cresciuti vertiginosamente dal 10 al 20 ottobre. Per i medici è una situazione quasi drammatica Napoli Area Nord:...