Litiga con la figlia ed evade dai domiciliari



litiga
FOTO: corrieredellacalabria,it

Litiga con la figlia che gli cerca soldi: cinquantenne evade dai domiciliari per disperazione. E’ accaduto nel napoletano

SAN GIUSEPPE VESUVIANO – Un uomo, M.F., al regime degli arresti domiciliari, litiga con la figlia che gli cerca continuamente dei soldi.

Per disperazione, secondo quanto riportato dai colleghi de Il Fatto Vesuviano, il cinquantenne preferisce andar via di casa, dove la situazione è ormai diventata insostenibile, ed evade così i domiciliari.

L’uomo però ben presto viene riconosciuto e fermato da un carabiniere  della locale stazione, agli ordini del maresciallo Giuseppe Sannino e coordinati dal capitano Luigi Cipriano di Torre Annunziata.

Il 50enne è stato subito bloccato e portato in caserma. Durante l’interrogatorio, ai carabinieri ha raccontato il motivo per cui era evaso.

Ovviamente questo non lo ha giustificato dall’aver trasgredito la misura cautelare a suo carico.

Il giorno successivo l’uomo è stato giudicato e condannato per direttissima ad una pena di 6 mesi.

Ora, M.F.,  si trova nuovamente nella sua abitazione di via Pianillo, dove resta a scontare la pena con detenzione domiciliare.

 

Leggi anche