Le statue giganti di Mitoraj a Pompei



statue giganti

Le statue giganti di Mitoraj saranno esposte a Pompei a partire dal 15 Maggio fino all’8 Gennaio 2017

Dopo le numerosi critiche agli scavi di Pompei relative alla poca manutenzione del luogo e alle numerose chiusure al pubblico a causa di pezzi di edifici che cadevano a terra per mancata restaurazione, finalmente una buona notizia! Pompei e i suoi scavi ospiteranno le statue giganti di Igor Mitoraj“Ho incontrato Mitoraj, – ha dichiarato Dario Franceschini, Ministro dei Beni e le Attività Culturali – uno dei grandi artisti del ‘900 che aveva scelto l’Italia per vivere e lavorare, a Pietrasanta, quando già era ammalato. Mi confidò di avere un sogno: esporre le sue opere a Pompei”. Queste sono state le parole con le quali il Ministro dei Beni e le Attività Culturali ha giustificato il motivo del futuro arrivo delle statue dell’artista franco-polacco a Pompei.

Dunque, a partire dal 15 Maggio 2016 fino all’8 Gennaio 2017 ben ventotto sculture dell’artista Mitoraj verranno esposte agli scavi di Pompei. Le statue sono alte quattro metri e la maggior parte di queste, saranno realizzate con un materiale abbastanza comune in questo campo: il bronzo; queste opere d’arte sono state realizzate ispirandosi all’iconologia classicista dei miti e delle leggende. Infine, le statue sono in corso di collocazione in diversi settori degli scavi archeologici: Quadriportico dei Teatri, Santuario di Venere al Foro, Terme Stabiane e Via dell’Abbondanza.

L’evento espositivo è stato ideato e promosso dalla Fondazione Terzo Pilastro (Italia e Mediterraneo, rappresentato dal Ministero dei Beni Culturali e organizzato dalla Soprintendenza di Pompei, dalla Galleria d’arte Contini di Venezia e di Cortina d’Ampezzo) e dall’Atelier Mitoraj (situato a Pietrasanta). L’vento, ovviamente, ha subito suscitato un grande interesse non solo per i visitatori stranieri, ma anche per gli stessi partenopei. Infatti subito sono state scattate fotografie e selfie a Pompei in cui i visitatori si ritraevano o venivano ritratti con una parte delle gigantesche statue alle loro spalle.  Foto che nel giro di poco tempo, sono state postate sul web e la notizia è diventata subito virale!

Leggi anche