La notte dei musei a Napoli



Sabato 16 maggio è la notte dei musei: biglietto di ingresso 1€.

In questo Sabato 16 maggio, tra le strade di Napoli,  la magia e le emozioni di una notte al museo. Un’iniziativa che permette di scoprire le emozioni di un passato napoletano che ci accompagna giorno per giorno, tra l’opera trecentesca e quella contemporanea.

L’evento proposto dal consiglio d’Europa – immediatamente accettato dal Ministero dei beni e delle attività culturali del turismo, sotto la guida di Dario Franceschini –  permetterà ai cittadini di visitare tutti i musei e monumenti più preziosi al prezzo simbolico di un euro. L’ intenzione è quella di riproporre le bellezze culturali dei paesi dell’Unione, alle quali spesso non viene dato il  giusto valore.

Uno sguardo in particolare a Napoli e ciò che Napoli ha da raccontare in una sera che questo 16 maggio è “la notte dei musei”.

Sarà possibile anzitutto visitare la Sezione Navale della Certosa e il Museo di San Martino dov’è raccontata la storia della marineria borbonica e post-unitaria e dove sarà possibile trovare la Galea di Carlo di Borbone, la lancia reale di Umberto I di Savoia, e il Caicco – donato a Ferdinando IV dal sultano Selim III. Tale visita sarà a cura dell’ Ufficio Accoglienza e Valorizzazione del Museo.

Castel Sant’Elmo è un’altra delle affascinanti “tappe” della serata. Insieme alla preziosa vista del golfo, sarà possibile godere dell’accesso a determinati spazi quali Piazza d’armi, le opere del museo Novecento a Napoli e la chiesa di Sant’Erasmo, dov’è situata la tomba di Don Pedro de Toledo.

Castel S' Elmo - Notte dei Musei
Castel S’ Elmo – Notte dei Musei

Inoltre, alle ore 20.30 e alle ore 22.00, al ponte levatoio, sarà possibile ammirare l’opera di Gian Maria Tosatti “My dreams, they’ll never surrender” vincitrice della III edizione del concorso “Un’opera per il Castello”.

Per quanto riguarda in particolare il Museo Duca di Martina sono previste delle visite di approfondimento volte a far conoscere la storia della collezione di Placido de Sangro duca di Martina. Le visite sono programmate nelle ore 20:30, 21:30, 22:30.

Il museo dal 1931 presenta una delle maggiori collezioni italiane di arti decorative. L’incontro sarà particolarmente dedicato al “Vaso Mai-ping”, porcellana in stile bianco e blu realizzato in Cina nel 1300, all’inizio dell’epoca Ming.

Non poteva mancare per completare la magica area della serata la mostra al Museo delle Carrozze.

Nel museo sarà presentata la raccolta di 34 esemplari di carrozze e calessi – raggruppati per tipologia – di produzione francese, inglese e italiana; insieme alle carrozze una serie di oggetti destinati alla cura del cavallo.

L’evento che comporta la possibilità di avere accesso ai vari musei e le opere con ‘il simbolico prezzo di un euro’, avrà inizio alle ore 20 e terminerà alle ore 24. Prima di allora le attività turistiche e culturali seguiranno il loro normale svolgimento.

 

Leggi anche