Ischia, sequestrati 80 litri di gel disinfettante e 3600 mascherine

gel e mascherine
Foto di repertorio

Forio d’Ischia, finanzieri sequestrano gel e mascherine sprovviste di autorizzazione. Denunciati in tre per contraffazione e frode in commercio

In questo triste e delicato periodo che stiamo vivendo, purtroppo c’è chi continua a sfruttare per guadagno l’emergenza sanitaria. Non mancano coloro che lucrano su mascherine e gel igienizzanti, ora molto richiesti.

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato in due esercizi commerciali di Forio d’Ischia 3600 mascherine chirurgiche sprovviste di autorizzazioni e oltre 80 litri di gel disinfettante.

Sono stati i finanzieri della Tenenza di Ischia ad individuare il gel già confezionato e pronto per la vendita in flaconcini di diversa misura.

Il prodotto era etichettato in proprio dal titolare e non era provvisto delle autorizzazioni del Ministero della Salute. L’etichetta apposta sul flacone di “disinfettante” riportava la nomenclatura di tipici componenti igienizzanti e battericidi, con l’intento di ingannare i consumatori. Le mascherine chirurgiche, invece, erano vendute con marchio CE non conforme al regime previsto.

Secondo quanto riporta “Il Mattino di Napoli”, i finanzieri al momento stanno analizzando la documentazione contabile acquisita durante il controllo.

In tre sono stati denunciati per contraffazione e frode in commercio.

Potrebbe anche interessarti: NAPOLI, SCASSINATO NEGOZIO DI FRUTTA E VERDURA. È CACCIA AI MALVIVENTI

Per rimanere aggiornato, seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli.ZON: Cronaca, Politica, Attualità, Eventi, SSC NAPOLI, Cultura, Curiosità. CLICCA QUI.