Intesa Comune-Ania sulla sicurezza stradale a Napoli



intesa

Sicurezza stradale a Napoli: firmato il protocollo di intesa tra Comune e fondazione ANIA. Formazione per i giovani e telecamere sui taxi

Firmato oggi il protocollo di intesa tra il Comune di Napoli e la fondazione ANIA, onlus dell’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici. Lo scopo dell’accordo è quello di aumentare i livelli di sicurezza stradale nel capoluogo campano.

L’accordo è avvenuto questa mattina a Palazzo San Giacomo. Il luogo ha ospitato Mario Calabrese, Assessore alle Infrastrutture e al Trasporto, Alessandra Clemente, Assessore  alla Polizia Municipale e alla Sicurezza Urbana e Umberto Guidoni, Segretario Generale della Fondazione ANIA.

Il protocollo prevede, in particolare, importanti misure preventive. Per i tassisti saranno installate telecamere a bordo; per i giovani sono previsti importanti momenti di formazione.

I sistemi di video ripresa, destinati ai taxi, saranno duecento e dotati di accelerometro, localizzatore Gps e doppia ottica che inquadra la strada e l’interno del veicolo.

Le telecamere permetteranno, quindi, di intervenire nei casi di aggressione, furti o rapine al conducente o ricostruire le dinamiche di eventuali incidenti, testimoniando ciò che accade sulla strada.

Altra importante decisione, siglata nel protocollo d’intesa, riguarda la formazione giovanile. Infatti, sono previsti per i prossimi tre anni progetti di formazione nelle scuole superiori di Napoli. L’idea è quella di realizzare lezioni teoriche e pratiche sulle corrette tecniche di guida.

 

 

Leggi anche