Bullismo: un fenomeno in crescita che continua a spaventare



Bullismo
Bullismo

Bullismo: una problematica di cui troppo spesso si torna a parlare. Sono 616 i casi nella regione Campania. Picchi alti in provincia di Napoli

Bullismo- Tantissimi ancora oggi sono gli episodi di bullismo nelle scuole e nella regione Campania, nello specifico, se ne contano più di 600 nell’anno 2016-2017. I dati sono stati ricavati dalla ricerca “L’indecenza del bullismo nelle scuole della Campania” voluta dal garante regionale dell’infanzia e dell’adolescenza. Dunque, una problematica di cui spesso, ma senza alcuna risoluzione, si torna a parlare. I picchi più alti di atti di bullismo, secondo quanto riportato dal Mattino, sono stati registrati nella provincia di Napoli.

In particolare in tali zone sono emersi almeno tre casi per ogni istituto, fatta eccezione per una scuola che ha registrato addirittura 70 casi. Inoltre, sulla base di testimonianze raccolte nel Capoluogo campano, una buona parte di docenti, circa il 60% reputa che  tali comportamenti inciderebbero sull’andamento didattico, mentre una minoranza ritiene che non implichino nulla.

Addirittura il 38% degli insegnati si ritiene incapace di gestire in linea autonoma situazioni di tal genere. Appare necessario di conseguenza che, per contrastare atti di bullismo sempre più frequenti,  le vittime e le loro famiglie denuncino i colpevoli senza temere le conseguenze delle loro azioni.

A prendere parola sull’argomento in linea decisa e severa è il Presidente Consiglio Regionale della Campania, Rosa D’Amelio, sottolineando l’importanza di lavorare sulla disciplina dei ragazzi e sulla loro sensibilizzazione, ma al contempo anche di istruire le famiglie delle vittime al fine di riconoscere i segnali dei loro stessi figli, chiusi il più delle volte in mutismo.

 

Leggi anche