Insurgencia – Contestazione al gazebo della Lega e del M5S

Contestazione al gazebo della Lega e del M5S. A Napoli, il centro sociale “Insurgencia” protesta contro il patto governativo

Insurgencia, uno dei più grandi centri sociali, operativo dal 2004 sul territorio napoletano, questa mattina è sceso in piazza per contestare i gazebo della “Lega Nord” e del “Movimento 5 Stelle“.

Le due forze politiche hanno presenziato su via Toledo, con due banchetti a poca distanza fra loro, per presentare il loro programma di Governo.

Ad affiancare Insurgencia, vi erano un gruppo di attivisti di “Stop biocidio“, per ricordare il problema della Terra dei fuochi“.

Il lavoro informativo del patto “Lega-M5S” è stato interrotto da cori e da frasi di protesta dai giovani del centro sociale e dagli attivisti.

Il leader campano della Lega -Gianluca Cantalamessa- ha definito i contestatori “nullafacenti buoni solo ad occupare spazi comuni“, chiamandoli “figli di papà”.

Al gazebo del Movimento 5 Stelle è stato consegnato un pupazzo dalla fisionomia di Matteo Salvini; mentre a quello della Lega sono stati lanciati dei rotoli di carta igienica, su cui vi era riportato il viso di Luigi Di Maio.

Tale episodio ha smosso i passanti con applausi ed ammirazione nei confronti di quei ragazzi.