22 Agosto 2021

Infermiere vaccinato muore per Covid: era stato in Sardegna

nuovo vaccino pfizer

Infermiere del Cotugno, vaccinato da 6 mesi con doppia dose è morto per covid. Era risultato positivo dopo la sua vacanza in Sardegna

Un infermiere del Cotugno, 63enne, vaccinato sei mesi fa con doppia dose Pfizer, è morto per Covid. Aveva scoperto di essere positivo al virus dopo la vacanza in Sardegna.

E’ questo uno di quei casi del virus, che riesce a rompere lo scudo fatto dal vaccino e a colpire un organismo in maniera grave.

Secondo quanto riportano i colleghi di Today, il caso riaccende il dibattuto sulla necessità di una terza dose di vaccino. Gli Stati Uniti, infatti, cominceranno a distribuire ad ampio raggio le terze dosi di vaccino anti-covid a partire dal 20 settembre: secondo i Cdc statunitensi, dovrà essere effettuata otto mesi dopo la seconda.

Secondo Gianni Rezza, direttore generale della prevenzione sanitaria al ministero della Salute, bisogna capire quanto dura l’immunità data dai vaccini; che ruolo giocano le varianti in termini di riduzione d’efficacia e durata della protezione e se sarà possibile raggiungere la cosiddetta immunità di gregge o di comunità. Tutti i quesiti non possono ancora avere risposta certa. Con la variante Delta, l’obiettivo dell’immunità di gregge, sembra tramontato vista che il virus può continuare  circolare tra le persone vaccinate pure in forma asintomatica.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, Asl Napoli3: “Liberare posti letto per pazienti covid”

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, Attualità, Sport, Cultura, Curiosità e Università, seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON: CLICCA QUI e lascia un like e ricorda che siamo anche su Instagram e Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.