29 Luglio 2021

Incidente Capri: l’autista ora può essere sepolto

incidente capri

Dopo il tragico incidente della settimana scorsa a Capri, il sostituto procuratore di Napoli ha dato il via libera per la sepoltura dell’autista

Dopo il tragico incidente avvenuto a Capri lo scorso 22 luglio, che ha visto un bus di linea precipitare su un stabilimento balneare a Marina Grande, il sostituto procuratore di Napoli Giuseppe Tittaferrante ha dato il via libera alla sepoltura del conducente. L’autista, Emanuele Melillo, ha perso la vita a 33 anni, lasciando la moglie incinta. Nel sinistro – ricordiamo – rimasero ferite 23 persone, alcune in maniera grave. Ne avevamo parlato in questo articolo.

Dopo il risultato dell’autopsia che escluderebbe un malore per l’autista prima dell’incidente si è dato oggi il via libera per la sua sepoltura, come riporta Il Mattino.

Sul luogo della tragedia i sopralluoghi vanno avanti e si sta rimuovendo la carcassa del bus Atc con un elicottero speciale dell’Esercito per poterlo portare a Napoli. Qui saranno fatti maggiori accertamenti tecnici. I tempi della realizzazione del progetto sembrerebbero lunghi. Non si esclude che il tutto potrebbe slittare per fine agosto.

PER ULTERIORI AGGIORNAMENTI SUL CASO, LEGGI QUI: INCIDENTE CAPRI: LE PAROLE DI UN TESTIMONE

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie di Cronaca, Attualità, Sport, Cultura, Curiosità e Università, seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON: CLICCA QUI e lascia un like!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.