Icardi verso il Napoli? Difficile ma c’è uno spiraglio

icardi
Fonte immagine: Napolipiù

Il Napoli ci prova ancora per Icardi. La trattativa non c’è ancora ma la società ha fatto pervenire al suo entourage una proposta allettante sui diritti d’immagine

NAPOLI, 3 AGOSTO – Innanzitutto partiamo col dire che non c’è un accordo tra Icardi e la società SSC Napoli. Appurato questo bisogna analizzare quella che è la novità della serata.

Il Napoli è sulle tracce del bomber argentino ormai da tempo, e anche il presidente De Laurentiis, qualche giorno fa a Dimaro, aveva fatto qualche piccolo cenno riguardo una ‘eventuale’ trattativa.

Fino a qualche ora fa però i colloqui tra le parti si sono susseguiti ad un ritmo serrato: napoliGiuntoli e Wanda Nara, moglie procuratrice del 9 neroazzurro, sono stati in contatto per definire alcuni particolari di quella che potrebbe rappresentare una svolta nell’acquisto del calciatore.

Premesso che la volontà di Icardi è quella di rimanere all’Inter (puntando i piedi) o di vestire la maglia bianconera targata Juventus, il Napoli può essere il terzo incomodo.

Il Napoli, da quanto si apprende da Calciomercato.com, permetterebbe al calciatore 26enne di mantenere i suoi accordi con la Nike, suo sponsor tecnico, con il quale Mauro ha un contratto che durerà ancora per 8 anni.

Tuttavia Icardi dovrebbe lasciare la parte restante dei suoi diritti di immagine alla società diretta da De Laurentiis.

Se l’argentino dovesse accettare tale ‘compromesso’, allora, la trattativa potrebbe partire. A quel punto però bisognerà mettersi d’accordo sull’ingaggio: Icardi chiede di partire da 7 milioni di euro. Poi bisognerà parlare con l’Inter e accontentare la società che chiede, per il cartellino del suo ex capitano, tra i 70 e gli 80 milioni di euro.

Molto difficile, soprattutto quest’ultima cosa. Perchè il Napoli ritiene eccessiva la valutazione e perchè in casa azzurra non si è mai arrivati a spendere cosi tanto.

Detto questo c’è solo da aspettare. Aspettare perchè, si sa, dalla metà di agosto in poi (col calciomercato che durerà fino al 2 settembre) i costi crolleranno incredibilmente, le squadre, agli sgoccioli, dovranno far fronte alle cessioni e capitalizzare quanto più possibile, ed ecco che l’affare Icardi al Napoli potrebbe diventare realtà.

Per rimanere aggiornato clicca qui