11 Ottobre 2019

I pomodorini del piennolo DOP: l’oro del Vesuvio

pomodorini del piennolo

I pomodorini del piennolo DOP saranno i re della tavola nella seconda edizione di ‘Eruzioni del Gusto’

‘ Eruzioni del Gusto ’ è un evento culturale sull’enogastronomia, in programma dal 12 al 14 ottobre 2019 al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa a Napoli, promosso da ‘ORONERO – dalle scritture del fuoco’, un’associazione che favorisce lo scambio culturale tra i popoli per lo sviluppo economico pacifico, ponendo centralità a quelli che vivono nelle aree vulcaniche del pianeta.

‘ERUZIONI DEL GUSTO’ sarà uno spazio nel quale esporre le eccellenze territoriali e discutere di tematiche legate agli alimenti di qualità e alla loro tracciabilità , al loro legame con i territori, alle modalità di produzione e vendita, al rapporto col ciclo delle stagioni, al rispetto dell’ambiente e alla sostenibilità. Un modo per concorrere a costruire una nuova consapevolezza della cultura alimentare. Durante questi tre giorni il pomodorino del piennolo DOP sarà celebrato per le sue proprietà salubri e sarà l’ingrediente chiave nella preparazione di pasta e pizza.

La leggenda narra che la città di Napoli fu creata da Lucifero, il quale rubò un pezzetto del Paradiso. Il tocco del diavolo rese la terra arida e sterile. Alla vista della terra sottratta, Gesù iniziò a versare lacrime che cadendo sulle pendici del Vesuvio resero la terra vulcanica fertile: da lì nacquero i meravigliosi e saporiti pomodorini del piennolo.

Sono tradizionalmente raccolti a grappolo e appesi sui balconi; prendono, in questo modo, il nome di piennolo ovvero pendolo o spongillo, per il pizzo che presentano alla loro estremità. Il sapore fresco e acre rende i nostri pomodorini unici al mondo ed impossibili da coltivare altrove.

Il pomodoro è uno degli alimenti “clou” della Dieta Mediterranea. E’ indicato nelle diete ipocaloriche, è ricco di sali minerali e vitamine. Nella parte acquosa del frutto sono presenti il potassio, il fosforo, il calcio, il ferro, lo zinco ed il selenio; la buccia, invece, è ricca di fibra. Il potassio contrasta la ritenzione idrica, i crampi, la stanchezza muscolare ed aiuta a regolare la pressione arteriosa; il fosforo favorisce una corretta digestione ed è importante, assieme al calcio, per la salute delle ossa. Inoltre, il pomodoro contiene un’elevata quantità di vitamina C, A e quelle del gruppo B.

Rappresenta un elisir di lunga vita grazie all’elevata concentrazione di licopene. Il licopene è l’unico carotenoide rosso e dà al pomodoro questa tipica colorazione. La sua funzione più importante è quella antitumorale ed antinvecchiamento, poiché protegge le cellule dall’azione dei radicali liberi.

Può essere utile nel trattamento dell’ipertensione e nella prevenzione di ictus ed infarti, poiché frena l’azione del colesterolo “cattivo”. L’attività del licopene viene incrementata con la cottura dei pomodorini e per sfruttare tutti i loro benefici è fondamentale che vengano consumati maturi.

Questo ortaggio può essere consigliato a tutti, salvo poche eccezioni: chi soffre di acidità gastrica, bruciore di stomaco e chi è allergico all’istamina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.