31 Ottobre 2019

Hamsik, “Io Ambasciatore del Napoli? Magari! Emozionante tornare qui…”

hamsik

Hamsik, ex Capitano del Napoli: “Non escludo un mio ritorno. Un’emozione unica poter tornare su quel campo sotto le curve!”

Hamsik a Napoli, Napoli mobilitata per il suo ex Capitano.

L’indimenticato Marekiaro, che ha indossato la maglia azzurra per dodici anni, è tornato in città per qualche giorno.

Tutto per lui, ieri, il saluto del San Paolo e delle curve, che gli tributano uno striscione celebrativo:

Testa alta, cresta al vento

L’azzurro addosso con fiero portamento

Orgoglio, appartenenza e maglia sudata

Marek e Napoli, una storia d’amore che verrà raccontata“.

L’amore di Marek per Napoli, fortemente ricambiato, continua a far battere i cuori dei tifosi partenopei.

Purtroppo la squadra non ha potuto dedicargli una – seppur meritata – vittoria.

Ieri, al San Paolo, nei minuti finali di Napoli-Atalanta, è successo di tutto: con gli azzurri in vantaggio per 2-1, Giacomelli nega ai ragazzi di Carlo Ancelotti un rigore piuttosto evidente. Da questa azione, nasce un micidiale contropiede atalantino, che trafigge Meret, portando la squadra ospite in parità.

Un solo punto conquistato, dopo un filotto di risultati non estremamente esaltanti per Insigne e compagni.

Intervistato per la presentazione della sua “Hamsik Vinery”, il Capitano ha dedicato alla sua ex squadra parole di incrollabile affetto, aprendo anche uno spiraglio all’ipotesi di un suo ritorno all’ombra del Vesuvio.

Mi dispiace quanto accaduto ieri al San Paolo. Non voglio pensare alla malafede. spero si tratti di errori arbitrali, che possono colpire qualunque squadra, e non solo il Napoli.

Dispiace per i ragazzi: avevano disputato un’ottima gara e meritavano di vincerla!

La squadra è forte, nonostante siano diversi i punti che la separano dalla Juventus e ci sia ancora qualcosa da fare per avvicinarsi alla capolista. La Società si sta muovendo bene e sta facendo il possibile“.

In merito ad un eventuale interessamento di club cinesi a Mertens e Callejon, il cui rinnovo pare oramai in stand by, Hamsik dice:

Non ne so nulla. Spero però che continuino a giocare a Napoli: hanno dato e danno tanto per questa maglia“.

Non è passato inosservato il lungo ed intenso striscione che la Curva gli ha dedicato:

E’ molto bello tornare qui e ritrovare l’affetto dei tifosi nei miei confronti. Tra me e la città c’è un rapporto speciale, che spero resti per sempre“.

Il Napoli è la squadra più importante della mia carriera e mi piacerebbe poter essere l’Ambasciatore del Napoli. Non vedo l’ora di poter ritornare e fare un giro di campo, per godermi l’affetto delle curve!“.

Hamsik non esclude un ritorno all’ombra del Vesuvio, anche se lo reputa di difficile realizzazione: “Nel calcio non si può mai dire mai, ma al momento ho un contratto di altri due anni che mi lega alla Cina e voglio far bene lì“.

Hamsik resta il miglior marcatore di tutti i tempi per il Napoli: “E’ vero, sono ancora il calciatore che ha segnato di più nella storia del Napoli, ma Mertens sta correndo come un treno e presto conquisterà questo record. Se lo merita: gli auguro tutto il meglio perché è un ragazzo straordinario!“.

Il vino rappresenta per lui l’attività del futuro, di quando appenderà le scarpette al chiodo: “Spero che il mio nuovo brand  vada bene e che possa incontrare i gusti anche dei napoletani“.

Seguici sul nostro canale ufficiale Facebook.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.