15 Settembre 2022

Giugliano, emergenza rifiuti. Il sindaco Pirozzi: “Attivi quotidianamente”

Emergenza rifiuti a Giugliano. Pirozzi: “Attivi quotidianamente”. Nei prossimi giorni ci sarà la rimozione dei rifiuti scaricati illegalmente

Giugliano

La situazione dei rifiuti a Giugliano in Campania ha un peso gravoso per la comunità e per la Regione. Nei giorni scorsi, il governatore Vincenzo De Luca ha presentato il nuovo impianto per lo smaltimento delle ecoballe realizzato nell’area giuglianese, dichiarando che entro un anno e mezzo circa la Campania verrà ripulita di 4milioni e mezzo di tonnellate di ecoballe accumulate nel corso del decenni.

“È un lavoro gigantesco – ha affermato De Luca nel corso della conferenza stampa – abbiamo già realizzato un impianto a Caivano, abbiamo già mandato fuori dalla regione 1.400.000 tonnellate di ecoballe. Tenete conto che ormai nessun paese del mondo è più disponibile ad accettare rifiuti da parte dell’Italia o di paesi europei. Con questo impianto avremo la possibilità di lavorare altre 400.000 tonnellate di ecoballe con la possibilità, prevista nella gara, di raddoppiare i quantitativi di materiale trattato. Quindi potremmo lavorare fino a 800.000 tonnellate di ecoballe con una tecnologia avanzatissima di recupero di plastiche, di materiale ferroso, e quindi con un risparmio importante di investimenti da parte nostra”.

Rimozione dei rifiuti in via Carrafiello, le parole del sindaco

Il sindaco di Giugliano, Nicola Pirozzi, ha reso noto poc’anzi che in via Carrafiello – nei pressi del campo Rom – la rimozione dei rifiuti ha avuto inizio questo mattina: si partirà dai pneumatici e ingombranti per poi arrivare alla rimozione di tutte le altre tipologie di rifiuti scaricate illegalmente nell’area interessata.

La nostra parte la svolgiamo quotidianamente, senza tirarci indietro di fronte alle emergenze. – Ha scritto il primo cittadino sulla pagina ufficiale di FacebookAncora una volta siamo a lavoro per rimuovere i rifiuti in via Carrafiello, nei pressi del campo Rom. Iniziamo con pneumatici e ingombranti e poi si passerà alla rimozione di tutte le altre tipooogie di rifiuti scaricate illegalmente in quell’area. Il tema è molto più ampio e in attesa che arrivino risposte da Governo e Regione su larga scala territoriale in merito a Rom e roghi tossici, due emergenze che riguardano gran parte della provincia di Napoli e del basso casertano, l’amministrazione comunale svolge con costanza la parte di competenza.”

Ad impegnarsi vivamente in questa battaglia sociale anche le associazioni ambientaliste campane che, giorni fa, hanno protestato davanti al municipio di Giugliano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: “CAPRI, TASSISTI DISONESTI CON I TURISTI: SCATTANO SANZIONI SULL’ISOLA

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITÀ, POLITICA, UNIVERSITÀ, SPORT, CALCIO FEMMINILE CAMPANO, CULTURA, EVENTI, MANIFESTAZIONI E TANTO ALTRO: CLICCA QUI