Giovanni Melillo nuovo capo della Procura di Napoli



giovanni melillo

Dopo un serratissimo confronto in seno al Csm, la scelta del nuovo capo della Procura di Napoli è caduta su Giovanni Melillo, che supera ai voti Federico Cafiero De Raho

Giovanni Melillo è il nuovo capo della Procura di Napoli. Lo ha deciso il plenum del Csm, dopo ore di acceso dibattito che ha visto opposti Melillo, poi uscito vincitore, e il procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero De Raho.

La giornata di ieri si è aperta alle 9.30 con una seduta a porte chiuse. Il voto non sarebbe arrivato prima delle 19. Al termine della votazione Giovanni Melillo ha prevalso sul suo avversario per 14 voti a 9; due gli astenuti.

Magistrato di lungo corso, Giovanni Melillo, 57 anni, ha già alle spalle una carriera di successo. Tra i suoi incarichi di maggior pregio si ricordino quello di pm alla Direzione nazionale antimafia, carica rivestita nel 2001; nel 2009 è stato nominato procuratore aggiunto a Napoli.

Immediate sono giunte le congratulazioni del Sindaco Luigi De Magistris: “Voglio congratularmi a nome mio personale e dell’intera Amministrazione comunale con il Dott. Giovanni Melillo, appena nominato Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli. È stato un confronto, dinanzi al CSM, tra due magistrati  di altissimo valore professionale, due magistrati entrambi napoletani ad ulteriore dimostrazione dell’eccellenza della magistratura partenopea.”

Ancora, aggiunge il primo cittadino: “Auguro al neo Procuratore di lavorare in piena autonomia e indipendenza. A lui il Comune offrirà, nell’ambito delle autonome e reciproche competenze la cooperazione ai più alti livelli, con l’auspicio che si possa consolidare ancor di più il già ottimo livello di collaborazione in città tra Forze dell’Ordine, Magistratura, Prefettura e Amministrazione comunale. Conosco le eccellenti qualità professionali del dott. Melillo che da oggi va a guidare uno degli uffici giudiziari più importanti d’Europa”.

Leggi anche