Giocatore finito, dicevano. Ecco la sua rivincita…



Giocatore

Qualcuno aveva sentenziato prima del tempo: “è un giocatore finito, non indovina un passaggio e un tiro manco a pagarlo”… un ex calciatore del Napoli si prende la sua rivincita

 Era arrivato a Napoli nel 2011, accolto con una grande presentazione, a bordo di una nave da Crociera Msc,  un tempo sponsor del club partenopeo. Il pubblico aveva avuto modo di apprezzarlo con la maglia bianconera dell’Udinese e si aspettava di aver un giocatore in grado di governare il centrocampo per qualità e quantità.

10273766_947595075276569_3708705313316306556_nStiamo parlando di Gokhan Inler, centrocampista svizzero ceduto nella scorsa finestra di mercato al Leicester, club di Premier League allenato da Claudio Ranieri. “Abbiamo fatto un affare, Inler è un pacco”, sentenziarono in molti, dopo le ultime annate non proprio brillanti del Numero 88 azzurro.

Eppure, il destino, talvolta, è strano, molto strano. Chi avrebbe scommesso ad agosto sul Leicester, su Ranieri e su quel giocatore che a Napoli, nelle ultime due stagioni, aveva regalato soltanto prestazioni poco esaltanti? Chi avrebbe poi puntato sul Leicester quale campione d’inverno della Barclays Premier League, dinanzi ai più blasonati Manchester City e Arsenal? Nessuno.

Ad inizio agosto, Gokhan aveva fatto pervenire una lettera di ringraziamento ai supporters partenopei, una vera e propria dichiarazione d’amore per ringraziare la tifoseria e la città di Napoli, delle righe in grado di commuovere anche i più “cattivi”, la cerchia di quelli che lo avevano criticato forse troppo presto.

Ed ora, Napoleone se ne sta lì, in Inghilterra, a godersi questo primo posto in compagnia della sua nuova squadra, un team di nomi poco noti, che sta lasciando tutti gli appassionati inevitabilmente a bocca aperta.

Leggi anche