4 Novembre 2022

Farmaci dopanti mercato nero di Napoli: 80mila sequestri

Farmaci dopanti mercato nero Napoli: sequestrate quasi 80mila scatole arrivate dall'Europa Orientale. La scoperta della Guardia di Finanza

FARMACI DOPANTI MERCATO NERO NAPOLI

FARMACI DOPANTI MERCATO NERO NAPOLI-Sequestrate quasi 80mila scatole di farmaci dopanti arrivati a Napoli dall’Europa orientale. La scoperta della Guardia di Finanza di Napoli ha portato all’interruzione della “filiera” di rifornimento del mercato nero napoletano, sede finale di destinazione della merce, il cui valore è stimato in circa 600mila euro. Si tratta di sostanze ritenute pericolose per la salute, per lo più steroidi anabolizzanti, vietati dalla legge. La loro vendita, del tutto al di fuori dei circuiti tradizionali, avrebbe permesso invece l’accesso a chiunque, con tutti i rischi che ne conseguono.

L’operazione, condotta dal gruppo delle Fiamme Gialle di Frattamaggiore, ha portato al sequestro di due colli contenenti 79.300 farmaci. Il sequestro è scattato al termine di una lunga indagine condotta dai finanzieri. Questo proprio per contrastare l’arrivo in Italia di questi farmaci, vietati per legge. Al momento dei controlli, sono stati trovati in transito nell’hinterland partenopeo i due colli, con all’interno i quasi 80mila farmaci contenenti sostanze steroidee anabolizzanti, tutte illegali e pericolose per la salute, nonché androgeni: si tratta di sostanze inserite nella lista della World Anti-Doping Agency (WADA) perché sono tra quelli più “performanti” in circolazione, in quanto in grado di aumentare notevolmente i volumi muscolari di chi li assume. Al contempo però sono pericolosissimi per la salute umana, con tutti i rischi che ne conseguono. Oltre, ovviamente, all’illegalità del traffico clandestino ora gli inquirenti stanno cercando di risalire all’origine della filiera e ai destinatari della merce.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Allerta meteo Napoli: temporali e vento fino al pomeriggio