Falsi diplomi, sospesi 5 operatori scolastici campani

falsi diplomi
FOTO: ilmessaggero.it

Altri 5 operatori scolastici campani sono stati sospesi dal servizio a causa di falsi diplomi

Falsi diplomi e punteggi irregolari per lavorare nelle scuole del Nord: sospesi dal servizio 5 operatori scolastici campani che lavoravano in una scuola nel pistoiese.

A seguito di una segnalazione anonima, è scattata un’indagine che ha portato ad una verifica approfondita su alcuni nominativi.

Da questa indagine sono scaturite della gravi irregolarità sulla presentazione di alcune domande.

E’ stato scoperto che alcune persone avevano presentato all’epoca domanda per essere inseriti nelle graduatorie del personale ATA di terza fascia nella provincia di
Pistoia, dichiarando come titolo un diploma di scuola superiore risalente al 2012.

Ma, l’esame da questi effettuato, in sessione straordinaria ad agosto, in scuole paritarie e senza autorizzazione del Miur avrebbero destato forti sospetti.

Il massimo punteggio da questi ottenuto al diploma avrebbe consentito loro di scavalcare  i colleghi e assicurarsi un posto vacante come bidelli.

Dai dovuti controlli è risultato che i diplomi, rilasciati da scuole di Napoli, Salerno e Caserta, non erano stati ottenuti in maniera regolare.

Cinque le persone licenziate nei confronti di cui si è aperto un procedimento.