Eye contact experiment approda a Napoli

eye contact experiment

Si svolgerà a Napoli, precisamente in via Luca Giordano (quartiere Vomero) l’Eye contact experiment: l’esperimento sociologico che punta tutto sulla comunicazione non verbale, sguardi, sorrisi e abbracci

In un mondo dove le connessioni sono solo quelle digitali, dove possiamo rintracciare chiunque anche dall’altra parte del mondo, ci siamo dimenticati dei semplici gesti. Le “quattro chiacchiere” oramai per i più nostalgici sono quelle telefoniche, per il resto del mondo c’è Whatsapp.

“Real connections don’t require WiFi” ( Le connessioni reali non esigono il wifi)

Questo è il motto dell’Eye contact experiment, l’esperimento umano e sociale ideato da un’associazione australiana che si prefigge il compito di ideare atti partecipativi che ci permettono di vedere non solo che al di là delle differenze vi è umanità e amore, ma anche di creare esperienze positive per il mondo, riconnetterci con noi stessi e con gli altri,insomma con il mondo.

L’Eye contact experiment dopo essere passato per Milano, Monza, Lecco, Como, Bergamo, Sondrio, Roma e San Benedetto del Tronto approda anche al sud, precisamente a Napoli. Si terrà Domenica 20 Dicembre 2015, dalle ore 10 alle ore 14 in  via Luca Giordano.

Per partecipare non serve molto, chiunque può portare sedie, tappeti, cuscini per rendere più “comoda” l’esperienza empatica, ma prima di tutto ci si deve liberare dal pregiudizio e abbattere il muro della diffidenza, siamo tutti esseri umani capaci di emozionarci anche solo attraverso lo sguardo.

Non ci sono regole, ci si deve solo guardare, poi il resto viene da se, la “connessione” è  quasi assicurata, se non altro attraverso l’Eye contact experiment, “specchiandoci” in un’altra vita, saremmo capaci di capire qualcosa in più su noi stessi. “Gli occhi sono lo specchio dell’anima” diceva William Shakespeare , dobbiamo solo re-imparare a vederla.

Per restare aggiornato visita la pagina Facebook dedicata all’evento: “Eye Contact Experiment ITALY”