Ercolano bocciata per la terza volta, ma il sindaco non si arrende

Ercolano
Fonte Foto "Il Roma"

Ercolano non è stata eletta capitale italiana della cultura 2018, ma, nonostante la delusione, i programmi per lo sviluppo culturale della città continuano

La splendida città di Palermo, capoluogo della Regione Sicilia, è stata eletta Capitale Italiana della Cultura per l’anno 2018. Il tanto desiderato premio attesta lo straordinario patrimonio culturale del comune siciliano, motivo di vanto per la grande isola e per il Meridione. Un altro comune dell’Italia meridionale, candidato per la terza volta in tre anni, ha subito una deludente sconfitta. Parliamo di Ercolano, comune vesuviano noto per l’alto valore archeologico, annoverato fra i patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

La splendida cittadina partenopea, come segnalato da ANSA, aveva presentato un progetto che mirava a valorizzare il patrimonio artistico-storico di Scavi archeologici e delle Ville settecentesche, oltre a promuovere una forte sinergia con i comuni confinanti. Arrivata in finale, Ercolano ha perso, per un pelo, la possibilità di ottenere un milione di euro per realizzare il piano di cui sopra.

Il sindaco Ciro Buonajuto, nonostante la delusione, ha invitato la città tutta a non demordere; questa bocciatura, secondo il politico, non bloccherà lo sviluppo del meraviglioso borgo. Noi di Napoli.ZON auguriamo sentitamente che il progetto di valorizzazione culturale del territorio venga realizzato.