Domus pompeiane: riapre la “Casa dei mosaici geometrici”

domus pompeiane

Riaprono altre domus pompeiane e continua il Grande Progetto Pompei. La prossima è la “Casa dei mosaici geometrici”, una tra le più grandi domus nel sito archeologico, che dal 16 novembre tornerà disponibile per i turisti.

Continua il Grande Progetto Pompei, iniziativa del Governo il quale mette in atto lavori di conservazione e manutenzione del patrimonio archeologico, in particolare indirizzato al restauro e alla riapertura delle domus pompeiane: la prossima è la “Casa dei mosaici geometrici”. Il nome della domus deriva proprio dalla particolare pavimentazione con mosaici a tessere bianche e nere disposti secondo motivi a labirinto e a scacchiera. La “Casa dei mosaici geometrici” è una tra le più grandi domus negli Scavi di Pompei: si estende su una superficie di 3000 metri quadri ed è divisa in circa 60 ambienti disposta su ampie terrazze panoramiche.

Dopo il termine degli interventi di restauro, il 16 novembre la domus tornerà ad essere disponibile per visitatori, turisti e cittadini, i quali potranno ammirarne i caratteristici mosaici.