4 Gennaio 2023

Denise Pipitone, arrivata la sua tessera sanitaria

Denise Pipitone, Piera Maggio pubblica sui social la tessera sanitaria nuova della bambina. Per lo Stato Italiano Denise è viva

Denise Pipitone

Roma. Per lo Stato italiano Denise Pipitone è viva. Sono trascorsi ormai diciotto lunghi anni da quando il primo settembre del 2004 Denise Pipitone è scomparsa nel nulla del paesino di Mazara del Vallo, in provincia di Trapani.

La madre, Piera Maggio, ha voluto postare sui social la nuova tessera sanitaria della bambina scrivendo quanto segue: “Denise c’è, fino a prova contraria”. Un messaggio forte deciso, una risposta per chi in questi anni non ha creduto e continua a non credere alle parole di una madre stanca e piena di dolore. Denise Pipitone non è mai stata dichiarata morta, pertanto, secondo la prassi dell’Agenzia dell’Entrate Denise continua a ricevere la tessera sanitaria. Per Piera è una speranza: “Da una parte tanta amarezza, dall’altra lo Stato italiano ci fa sentire la presenza di nostra figlia… perlomeno con il codice fiscale che era in scadenza”. 

Per lo Stato italiano continua a vivere, infatti da quel lontano 2004 sulla scomparsa di Denise Pipitone non è stato scoperto nulla. Un presunto colpevole, una pista da seguire, nulla di tutto ciò è venuto alla luce in questi anni. Tuttavia la presunta morte non è mai stata dichiarata e la speranza rimane accesa. Molti i commenti sotto il post di diniego e disapprovazione ma tanti hanno anche commentato con messaggi di conforto e speranza:

“Io ammiro la determinazione di Piera, perché fino a prova contraria, giusto sperare (e poi una madre certe cose le sente) MA … Questo Orrore, dello stato, anche no.”

qualcun altro scrive: “non è un errore: se non è stata richiesta e dichiarata la morte presunta, è normale che le inviino il codice fiscale/tessera sanitaria.”

Potrebbe anche interessarti il seguente articolo: Denise Pipitone, Piera Maggio risponde a Toni: “L’ipocrisia non ha limiti”