25 Maggio 2021

De Luca attacca Dema: “Napoli ha un debito di 5 miliardi di euro”

scontro de luca

De Luca attacca De Magistris sulla questione debito pubblico: “5 miliardi di debiti”

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca, durante un’assemblea di Confindustria, attacca De Magistris sulla questione debito pubblico: «Non possiamo presentarci con il volto del Comune di Napoli che accumula 5 miliardi di euro di debiti. È uno scandalo di proporzioni inimmaginabili». 

Come riporta Napolitoday, nel botta e risposta, il sindaco di Napoli risponde: «Se vogliono fare la campagna elettorale sul debito siamo pronti. Quando poi abbiamo lottato contro il debito ingiusto nessuno di questi politici che oggi scopre il tema del debito ha fatto nulla».

«Dobbiamo aiutare i cittadini di Napoli, ma dicendo con chiarezza che chi triplica il debito che trova e non è capace di fare niente deve andarsene a casa. Questa è la precondizione per aiutare i cittadini» – continua così De Luca.

«Il governatore è corresponsabile»

Il battibecco continua, ma De Magistris non ci sta, considerando l’amministrazione campana corresponsabile di quanto accaduto. «Il debito del Comune di Napoli – precisa – non è di 5 miliardi, ma è esattamente la metà. È molto inferiore rispetto a quello di altre grandi città, anche molto blasonate, governate dal suo partito. È un debito che non abbiamo prodotto noi come amministrazione de Magistris né i napoletani ma che deriva da due commissariamenti: quello del terremoto del 1980 e quello dell’emergenza rifiuti quando a governare c’era il partito di Vincenzo De Luca».

Per Dema, se non ci fossero stati tutti i tagli accaduti e per cui solo Napoli ha avuto 1 miliardo e mezzo di risorse in meno, si sarebbe potuto fare di più. Nessuno dei governi che si sono succeduti – per lui – è riuscito a recuperare la situazione.

«Da De Luca non prendiamo lezioni. Non solo perché lui nulla di rilevante ha fatto per Napoli in questi anni, ma perché è uno dei corresponsabili. Avendo governato a livello nazionale e regionale ed essendo stato anche parlamentare, della situazione in cui versa tanto il Comune di Napoli quanto gli altri Comuni» – conclude.

LEGGI ANCHE: De Luca in diretta: terza dose in autunno per i vaccinati e mascherine obbligatorie fino a luglio

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.